PALERMO – Sono stati presentati oggi, nella Sala Rossa del teatro Politeama di Palermo, i venti finalisti del premio letterario – giornalistico “Piersanti Mattarella” – nella sua prima edizione – che vede la sua raison d’être nel 35esimo anniversario dell’uccisione del compianto ex governatore della Regione Siciliana, Piersanti Mattarella, fratello dell’attuale presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Il concorso, che deve la sua nascita ad Orazio Andrea Santagati, presidente dell’associazione non – profit ‘Hatikvah Isreael – Memoria nel cuore’ e al suo attuale segretario generale, la prof.ssa Antonietta Greco Giannola, nasce nel 2013, in occasione di un primo incontro tra i due, in cui Santagati venne a Palermo per presentare la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Petali di sabbia”, raccolta di aforismi i cui proventi andranno in parte in beneficenza ed in parte saranno usati per finanziare la stessa Onlus da lui presieduta.

Nell’aprile 2015 l’associazione emette il bando per la prima edizione del premio letterario intitolato a Piersanti Mattarella, evento che si pone l’obiettivo di “commemorare, ricordare e conoscere al meglio e con testimonianze politiche di stretti collaboratori dell’ex presidente Piersanti Mattarella, particolari e senso del dovere nel suo integerrimo operato” così come specificato nel bando di concorso.

Tra i 267 autori che hanno partecipato al concorso, solo venti di essi hanno potuto accedere alle finali del concorso, che vedrà incoronati i vincitori domenica 15 novembre, sempre presso il teatro Politeama.

Fil rouge dell’intera kermesse letteraria il motto – originariamente usato da Aldo Moro, ma adottato anche da Piersanti Mattarella – che promuove il “recupero del senso del dovere”, concetto ampiamente espresso in alcune delle opere letterarie in concorso, che comprendono non soltanto libri in formato cartaceo, ma anche ebook ed articoli giornalistici. A giudicare gli elaborati, una commissione composta da elevate personalità della cultura, del mondo del giornalismo siciliano e nazionale.

Questi i finalisti per i libri cartacei:

  • Valentina Rigano e Marco D’Aleo, “Per sempre fedele” edizioni Virtuosa Mente
  • Daniele Cellamare “Ussari alati” edizioni Edito Fazi
  • Nadia Toffa (volto noto delle Iene) “Quando il gioco si fa duro” edizioni Rizzoli
  • Stefania Iade Trucchi “Il bambino rubato al vento” unico elaborato inedito
  • Claudio Volpe “Ricordami di essere felice” edizioni A nordest
  • Marco Debenedetti “Notizie dall’isola di Eufrosine” edizioni Manni
  • Enrico Pierfelice “Tregesta” edizioni Tracce
  • Angela Maria Arresta “L’abbraccio di Venere” edizioni Albatros
  • Giacomo Di Girolamo “Cosa grigia” edizioni Il Saggiatore
  • Francesca Maria Tucci “Storie di violenza di genere” edizioni La Terza
  • Angela Camuso “Mai ci fu pietà” edizioni Castelvecchi
  • Elisabetta Cipriani “Memorie di una casa viva” edizioni Besa
  • Paolo Beccegato e Patrizia Caiffa “L’onda opposta” edizioni Haiku
  • Riccardo Arena “Ancora oggi non mi ha sparato nessuno” edizioni Leima

Finalisti per la categoria ebook:

  • Sara DellaBella “L’altra faccia della Calabria”, edizioni Quintadicopertina
  • Alessandro Cirillo “Trame oscure” edizioni Esordienti ebook
  • Francesco Celotto “Nero Napoli” edizioni Feltrinelli ebook

Finalisti tra gli articoli giornalistici:

  • Giulia Veltri “Desaparecidos per la libertà” Quotidiano del Sud
  • Pietro Scaglione “Quando la mafia non esisteva” Mensile Jesus
  • Vanni Veronesi “L’infinita ombra del vero” Goliardica editrice Magazine

Teresa Fabiola Calabria

Scrivi