PALERMO – Dovevano riprendere oggi i lavori al cantiere per il nuovo anello ferroviario di via Amari, dopo la pausa natalizia chiesta dal sindaco tramite ordinanza al fine di favorire le attività commerciali della zona – di cui vi abbiamo parlato qui – . Purtroppo le cose sono andate diversamente e, cosa ancora più allarmante, non si sa quando i lavori ripartiranno. 

L’azienda che ha ottenuto l’appalto dei lavori infatti, la Tecnis, avrebbe alcune grane giudiziarie da risolvere, prima fra tutte la vicenda che ha visto l’arresto dei propri vertici aziendali, col conseguente insediamento di un commissario straordinario.

Martedì prossimo, a Roma, l’incontro che vedrà riuniti Rete Ferroviaria Italiana e il commissario della Tecnis, in cerca di risposte positive su quello che non è solo uno tra i tanti appalti tuttora aperti tra le due aziende, ma il più importante di essi.

A voler vedere il bicchiere mezzo pieno tuttavia, probabilmente si aspetta la fine dei saldi.

Teresa Fabiola Calabria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi