PALERMO – Dopo l’ennesima lesione all’ennesimo pilone autostradale siciliano, quello che, per intenderci, collega Palermo a Sciacca, l’Anas ha fatto sapere che non ci sarebbero sostanziali pericoli per l’incolumità di quanti si trovano a passarvi sopra. Da qui dunque, la decisione di riaprire il tratto alla viabilità, dopo l’iniziale decisione di chiuderlo.

Una delle ipotesi spuntate in queste ore sulle possibili cause del cedimento, sarebbe legata a dei lavori che si stanno realizzando nei pressi del viadotto, lavori condotti da un’azienda i cui lavori di scavo per costruire un immobile avrebbero in qualche modo danneggiato la zona circostante. Anche l’amministrazione di San Giuseppe Jato, zona maggiormente colpita in quanto il cedimento del pilone è avvenuto proprio all’altezza dello svincolo che porta al paese, sta verificando il rispetto di queste opere.

Per il momento dunque, la viabilità in quel tratto resta aperta. Fino al prossimo cedimento.

Teresa Fabiola Calabria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi