PALERMO – In seguito alla mozione di sfiducia -poi respinta- nei confronti dell’assessore alla Mobilità Giusto Catania, di cui vi abbiamo già parlato ieri , si è dato finalmente seguito all’ordinanza di sgombero dei locali in via Paladini, di proprietà del Comune, occupati abusivamente da alcuni senza casa.

Come fanno sapere da Palazzo delle Aquile infatti “Ieri alle ore 9:00 quattro pattuglie del nucleo tutela risorse immobiliari della Polizia Municipale sono intervenute in via Paladini, nel quartiere di San Giovanni Apostolo, per eseguire lo sgombero dei locali della delegazione comunale, occupati abusivamente da persone che si erano introdotti all’interno nei giorni, per usarli come dimora”. Una volta concluse le operazioni di sgombero poi, “le maestranze comunali hanno assicurato la chiusura degli ingressi e  sono state disattivate le utenze” predisponendo inoltre la vigilanza dell’immobile, per scongiurare nuovi tentativi di occupazione.

“Lo sgombero  – ha dichiarato l’assessore Catania – organizzato da  giorni, è stato effettuato seguendo le normali procedure e la regolare tempistica, a seguito dell’ordinanza firmata dalla dirigente del settore Decentramento, Patrizia Arena. La giunta ha deliberato, mesi fa, il mantenimento della postazione decentrata e la chiusura temporanea era stata determinata dalla necessità di realizzare dei lavori di messa in sicurezza dei locali. Tali lavori potranno ora avere inizio”.

“Si è proceduto – afferma il sindaco Leoluca Orlando – a ripristinare una situazione di legalità, indispensabile perché un ufficio pubblico torni a svolgere la propria attività di servizio ai cittadini”.

Teresa Fabiola Calabria

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi