PALERMO – La vittoria sul Napoli dell’ultima giornata di campionato in Serie A, rilancia le ambizioni europee della squadra rosanero. Il tris stampato in faccia alla squadra di Benitez consegna agli addetti ai lavori molte riflessioni sul gruppo di Iachini, con giocatori come Vazquez e Dybala sempre al centro delle voci del prossimo mercato. Zamparini sa che vendere almeno uno dei talentini esplosi sotto la guida del tecnico-rivelazione della stagione non soltanto è possibile, ma forse anche obbligatorio per rimpolpare le casse societarie.

Liverpool e Arsenal su tutte sembrano pronte a mettere sul piatto la cifra giusta per strappare ai siciliani Dybala, già in doppia cifra a livello di realizzazioni. La querelle a proposito del rinnovo del contratto tra gli agenti del giocatore e il patron rosanero destano non poche preoccupazioni anche sul prossimo futuro dell’attaccante in prima squadra. Da più parti, per rasserenare gli animi, tutto è stato smentito: tra Zamparini e Dybala nessun problema, qualche screzio invece c’è, appunto, con i procuratori ma nulla di irrisolvibile.

El Mudo, invece, sembra pronto a rispondere “presente” alla chiamata di Antonio Conte per giocare nella Nazionale azzurra. Le origini italiane della madre lo fanno sentire “per metà italiano”, motivo per cui giocare con la maglia azzurra non sarebbe affatto un problema per il giocatore offensivo rigenerato dalla cura-Iachini. Anche per lui, quello estivo sarà un mercato effervescente. Vazquez, al momento è il miglior assistman della Serie A, per ben 9 volte ha mandato in rete i suoi compagni.

Tra gli altri, questa è anche la stagione di Barreto e del solito Sorrentino, del giovanissimo Belotti, di Rigoni… A vincere però è sempre il gruppo, compatto, e capace sempre e comunque di mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Il vero, grande merito della trasformazione di questo Palermo è da attribuire per buona parte al tecnico, quel Beppe Iachini a più riprese definito “allenatore buono per la Serie B”, che invece sta dimostrando con i risultati di meritare la massima categoria, eccome!

Scrivi