Il lavoro, il sacrificio, la volontà vengono sempre ripagati. Dopo un avvio difficile, la Pgs Risurrezione riesce a centrare la prima vittoria in campionato. Dopo 5 sconfitte consecutive, alla sesta giornata di Serie B i ragazzi di Gaetano Parisi battono 32 a 25 l’Albatro, cancellando quel fastidiosissimo zero dalla classifica. Una vittoria del cuore e del gruppo Pgs: un gruppo che non si è lasciato abbattere dalle sconfitte e dalle difficoltà dovute a un anno di stop dell’attività agonistica. Contro Albatro, formazione formata da ragazzi di prospettiva, la Pgs è stata sempre in vantaggio, dal primo all’ultimo minuto di gioco. L’Albatro ha dimostrato di essere una squadra organizzata bene, ma il tasso tecnico superiore dei giocatori della Pgs, si è dimostrato fattore fondamentale e determinante per il risultato finale. Nonostante sia ancora martoriata dagli infortuni, dunque, la Pgs riesce a vincere la sua prima partita grazie anche alle prestazioni di Zaia ( 4 reti ), Magnifico ( 7 reti ) Scilletta ( 7 reti ) e del capitano Luca Oddo, miglior marcatore Pgs con 10 reti. Alla fine del match al PalaNitta di Catania è scattata una vera e propria festa. Una gioia condivisa anche dal presidente Riccardo Tomasello:«Non posso che fare i complimenti ai ragazzi, esprimendo tutta la mia soddisfazione per questo primo sigillo in campionato. C’è ancora molto da lavorare per tornare ai livelli di un tempo, ma il lavoro e il sacrificio vengono sempre ripagati. L’impegno dei ragazzi è stato encomiabile, in questi primi mesi di campionato in cui sono mancate le vittorie. Sono fiducioso per il futuro e per il proseguo del campionato».

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi