Una stupenda cornice di pubblico al PalaNitta di Librino, per la prima in casa della Pgs Risurrezione. Un tifo sostenuto per tutto l’arco della gara non è bastato alla Pgs per siglare la prima vittoria nella seconda giornata del campionato di Serie B di pallamano. La squadra del presidente Tomasello cede al Crazy Reusia per 19-22. Un risultato che arriva quasi a sorpresa dopo una partita entusiasmate che per larga parte del primo tempo i padroni di casa hanno gestito egregiamente.

«I ragazzi stanno recuperando la lunga assenza sul campo, dobbiamo prima disputare almeno tre – quattro gare per avere ritmo costante in gara. Infatti – afferma Gianfranco Buccheri, dirigente della Pgs – non riusciamo ancora a tenere i 30 minuti della partita, gli ultimi 5 minuti perdiamo il contatto con l’avversario. Anzi stavolta – prosegue – abbiamo recuperato qualcosa, siamo stati anche 5 punti sotto. Sono comunque soddisfatto della prova dei ragazzi, loro hanno dato tutto il possibile. Sono sicuro che tra un paio di partite cominceremo ad avere qualche soddisfazione…».

Una Pgs che parte subito bene e in velocità. Dopo nemmeno due minuti di gioco si mette subito in vantaggio. Catania, Magnifico, Ferrara, capitan Oddo cominciano a riscaldare il gruppo, che risponde alla grande a segno anche Ravidà e Titola. A metà del primo tempo i padroni di casa sono in vantaggio di due punti: 8-6. Il Reusia, però, non demorde e accorcia le distanze, sino ad arrivare al pari e poi portarsi in vantaggio. A tre minuti dal termine del primo tempo accorcia la Pgs con un rigore tirato da Alessandro Magnifico. Si va negli spogliatoi sul risultato di 11-12. Nella seconda frazione di gioco la gara si accende: il Reusia attacca, ma con troppo nervosismo tanto che il direttore di gara decide di dare un segnale forte ed espelle Girasa (Ragusa). La Pgs cede e Reusia coglie al volo l’opportunità. Negli ultimi minuti i ragazzi di mister Gaetano Parisi cercano di recuperare, un guizzo d’orgoglio. La gara finisce 19-22, tra l’applauso del caloroso pubblico di casa.

«Il rammarico è quello di non avere potuto contare su tutti i giocatori durante gli allenamenti – sottolinea mister Gaetano Parisi – questo poi si riflette in campo. Sono fiducioso che lavorando durante la settimana a ritmo serrato ben presto arriveranno i risultati. Siamo ancora in rodaggio, settimana prossima andremo a Palermo una squadra alla nostra portata, spero di vedere già qualche miglioramento».

 

Il tabellino del match

 

Pgs Risurrezione Librino – Crazy Reusia Ragusa 19-22

 

Pgs Risurrezione Librino: Todaro, Tringale, Catania 7, Costa, Magnifico 6, Pruito, Oddo 2, Riolo, Ferrara 2, Scalia, Ravidà 1, Zaia, Titola 1. All. Gaetano Parisi

 

Crazy Reusia Ragusa: Anzaldo, Firritto, Russo 3, Licitra, Malfitano 4, Scalone, Noto 4, Scarnato, Aprile 2, D. Schembari, Raniolo 5, Cappello 1, Girasa 3. All. Danilo Scavone

 

Arbitri: Campailla e Reale

Scrivi