E’ ripreso dopo la sosta il campionato di serie A1 di pallanuoto femminile. Nella dodicesima giornata in luce la Waterpolo Messina. Il sette peloritano supera agevolmente, in casa, il Firenze con il punteggio finale di 14-7. La squadra messinese viaggia spedita nei quartieri alti della classifica. Arianna Garibotti e compagne occupano la seconda piazza a quattro punti dalla capolista Plebiscito Padova, che batte la Waterpolo Prato per 11-5. Il team siciliano sogna in grande e sta disputando un’ottima stagione. Dodicesimo turno, invece, amaro per l’Orizzonte Catania. La giovane formazione rossazzurra, allenata dal tecnico Martina Miceli, continua ad essere afflitta da “mal di trasferta”. A Bogliasco, le giocatrici catanesi cedono per 9-7 al termine di una contesa molto combattuta. “E’ stato un peccato aver perso questa partita – afferma Martina Miceli – , perché abbiamo giocato bene e abbiamo combattuto fino alla fine. Siamo state pure in vantaggio e forse avremmo anche potuto chiudere il match, ma siamo state ingenue e ci siamo fatte rimontare. Abbiamo fatto un po’ di fatica a leggere la direzione di gara, che in diversi momenti è stata difficile da decifrare sia per noi che per le nostre avversarie. In ogni caso non abbiamo perso per questo motivo, ma anzi con un po’ di fortuna e attenzione in più avremmo pure potuto conquistare un punto contro una squadra forte, che conferma di essere tra le prime quattro forze del campionato”. Orizzonte, in graduatoria, ferma a quota 13 punti. Le due compagini siciliane intanto scaldano il motore in vista del sentito derby di sabato pomeriggio (piscina Francesco Scuderi, ore 15).

Scrivi