Arriva la prima vittoria, che vale un sigillo da tre punti. La Pallavolo Sicilia debutta con i fiocchi nel campionato di Serie B2 femminile. La formazione di Agata Licciardello regola con il punteggio di 3-1 il Cuore Reggio Calabria, che ha in squadra le siciliane Rapisarda e Leggio. Al PalaCatania, insomma, è debutto assoluto per la società del presidente Bonaccorso che chiama a raccolta il  pubblico degli appassionati che non perdono l’appuntamento con la prima giornata.

Prima assoluta sulla panchina etnea anche per il direttore tecnico Gianpietro Rigano, ingaggiato in settimana dalla società. In campo, nel sestetto titolare, anche Roberta Vinciguerra: l’accordo con la centrale è stato ratificato alla vigilia della partita.

La partita. La squadra parte contratta. Il Cuore Reggio Calabria, guidata in regia dall’ex gelese Ambrogio, vola a vele spiegate e scava un solco di sette punti. Milici prende la squadra in mano e la squadra catanese con un colpo di coda porta a casa il primo parziale. Ma è da lodare la giovane La Ferrera che in seconda linea recupera palloni preziosi. Reggio Calabria alza la testa nel secondo set. La Pallavolo Sicilia non trova il ritmo  e non riesce ad opporre resistenza valida. Nel terzo e quarto set tocca a Margherita Chiavaro, supportata dall’altra schiacciatrice Giovanna Tomasello, fare la differenza. Vinciguerra e Utili a muro non sbagliano, sono precise e non danno riferimenti. La cronaca degli ultimi due parziali è una sintesi di un meccanismo che comincia a olearsi e a dare i primi frutti: “Era importante vincere – spiega Agata Licciardello – perché partire con il piede giusto ci consente di lavorare con grande serenità. Felice di avere in rosa Vinciguerra, ora speriamo di poter riuscire a tesserare nelle prossime settimane Bontorno”.

L’analisi del direttore tecnico Gianpietro Rigano guarda in prospettiva: “Abbiamo intrapreso un percorso e le ragazze sono state brave a mantenere la barra dritta anche in difficoltà. Senza alcun dubbio le ragazze hanno dimostrato di avere sempre la possibilità di invertire l’inerzia della gara, un plauso a tutte per la capacità di adattarsi, anche in difficoltà”. E aggiunge: “Sarà compito nostro riuscire ad usare al meglio le grandi potenzialità che esistono in questo gruppo e mi riferisco a tutte le ragazze che ieri non sono state chiamate in causa attivamente, meritano tutte di dare un contributo alla gara, sarà il nostro prossimo obiettivo, sono convinto che tutte insieme sapranno divertire”.

Pallavolo Sicilia: Chiavaro 15, Milici 19, Utili 12, Tomaselli 15, Vinciguerra 5, Ferlito 0, La Ferrera 0, Gueli libero, Ne: Glorioso, Miuccio, Bonaccorso (L2), Torre, Rendo. All. Licciardello.

Cuore Reggio Calabria: Ferraro 7, Ambrogio 2, Leone 13, Moro 11, Borghetto 4, Leggio 3, Voci libero, Perri 2. Ne: Chirico, Koull, Pietropaolo, Rapisarda. All. Surace

Arbitro: Leonardo Ettore e Fausto Monica.

Set: 25-19, 15-25, 25-15, 25-12.

Scrivi