La TaoClass ha ospitato due Stars d’oltreoceano, Pamela Anderson ed Eva Longoria per parlare dei loro progetti nel sociale. 

di Agnese Maugeri

Taormina- La prima canadese bionda, capelli corti, look più composto rispetto quello a cui da sempre ci ha mostrato l’ex playmate; abito chiaro semplice e accollato, tacchi rigorosamente altissimi e un grosso anello luccicante al dito.

La seconda bruna, messicana, capelli raccolti, uno stile più aggressivo il suo, tubino di pelle nera, scarpe Louboutin (riconoscibili dalla tipica suola rossa) con un tacco stiletto vertiginoso, e al polso un bracciale a forma di serpente ricoperto di strass.

Due donne molto diverse sia nella loro bellezza e fisicità, sia nel modo di comunicare con il pubblico, la Anderson appare subito più schiva, oserei dire quasi “timida”, si lascia simpaticamente andare alla battuta solo quando un giornalista le chiede se la sua carriera sarebbe stata diversa senza le famose “tette”, rispondendo «probabilmente si, mi sono servite per questo le porto sempre con me».

ItalyTaormina Film Fest 2014La Longoria invece mostra una forza comunicativa sin da subito maggiore, simpatica, intelligente, tra una domanda e l’altra spiega come preparare una perfetta Tortilla Soup, raccontando della sua infanzia si definisce un brutto anatroccolo «in famiglia ero la più bruttina, le mie tre sorelle erano tutte alte, bionde con occhi e pelle chiara, ho anche pensato di essere stata adottata, ero la sfigata della classe una vera nerd. Sono esplosa al college, un pò tardi per una ragazza e per questo ho sviluppato un forte senso dell’umorismo come autodifesa».

Entrambe parlano dei loro inizi tra “Baywatch” e “Desperates hausewives” esperienze inaspettate che hanno cambiato la loro vita in modo radicale recandogli popolarità e fama, ma il motivo per cui si trovano a Taormina è dovuto al loro impegno umanitario.

Due associazioni diverse le loro con un unico obbiettivo la difesa e la tutela delle donne.

Pamela Anderson al festival di Cannes ha parlato degli abusi che ha subito sin dalla tenera età,Listener-17 facendo fronte a ciò ha creato una fondazione che cerca di impegnarsi attivamente su più campi per combattere e prevenire le violenze sulle donne.

Eva Longoria messicana di nascita con la sua associazione si occupa di aiutare le ragazze latinoamericane a costruirsi un futuro grazie un fondo di un milione di dollari, in più ha stretto molti contatti con i funzionari dell’immigrazione e i centri d’accoglienza al confine tra Stati Uniti e Messico per aiutare le persone ad attraversare la frontiera.

Le attrici, ferree sostenitrici di Obama, sono forti del fatto che devono essere le donne a cambiare il mondo, Eva Longoria durante il suo incontro dice «alla radice di ogni cultura ci sono le donne, i miei modelli sono state donne fiere e istruite che mi hanno insegnato a essere indipendente e a credere nei sogni».

Le conferenze sono poi proseguite parlando dei loro progetti futuri, la Anderson si sente ormai pronta per interpretare ruoli seri e drammatici, anche se, ancora nei prossimi lavori la vedremo in veste sexy in due tv show dove farà la tenutaria di una casa chiusa e la star di spettacoli per adulti. Nel film “Vernon God little” reciterà con Mike Tyson e interpreterà il ruolo della madre svampita di un figlio accusato di omicidio.

Eva Longoria attrice e produttrice, ha concluso la produzione della seconda stagione di Devious Maids, e da poco ha anche terminato le riprese del film “Frontiera” affianco di Ed Harris, la pellicola racconta una storia d’amore e affronta il tema dell’immigrazione, molto caro all’attrice.

Premiate con l’Humanitan Award del Taormina Film Fest le stars sono state contente di essere invitate alla kermesse siciliana, una sessantesima edizione incentrata sull’importanza delle donne in ambito cinematografico e sociale.

Agnese Maugeri

Scrivi