Katya Maugeri

PANTELLERIA – Pantelleria brucia a distanza di quattro giorni e non sembrano esserci più dubbi sul fatto che si sia trattato di un incendio doloso. Un’oasi verde con sentieri  che si inoltrano nella natura incontaminata, quella della Montagna Grande, un’oasi distrutta dalle fiamme, dalla inciviltà, dalla superficialità di chi non sembra aver cura del proprio territorio.  Quasi 500 ettari di boschi e di vegetazione sono stati distrutti, su cui ora indaga la procura di Marsala.

In numerosi punti si sono verificate piccole frane che non possono essere arginate dalla rete di contenimento ormai distrutta da un incommensurabile rogo, inoltre la strada che attraversa tutta la costa è stata chiusa a causa del pericolo di caduta massi.
Un incendio causato da “criminali” e “imbecilli”, gente che si oppone all’istituzione del Parco, dichiara il sindaco Salvatore Gabriele. La ripresa di alcuni focolai ha riportato i Canadair su Montagna Grande e sulla zona vulcanica di Kuddia Attalora, fiamme alimentate dal vento che si sono estese in modo incontrollabile.
“Siamo di fronte a un disastro ambientale senza precedenti” continua il sindaco che ha già chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza. Danni sono notevoli, persino i sistemi di comunicazione, che adesso sono alimentati da un gruppo elettrogeno attivato dall’Aeronautica militare e dall’azienda elettrica locale.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

A proposito dell'autore

Katya Maugeri

Determinata. Umorale. Contraddittoria. Parlare di me? Servirebbe un’altra me per farlo. Riesco ad analizzare, esaminare varie tematiche senza alcun timore, ma alla richiesta autoreferenziale, ecco la Maugeri impreparata! Caos. Ed è proprio in questo caos che trovo ciò che mi identifica, trovo stimolante tutto ciò che gli altri, per superficialità, ritengono marginale, amo trovare e curarne i dettagli. Credo che trattenere i pensieri e sentirli dibattere nella mia mente sia l’essenza della mia “devozione”. Amo scrivere, serve scriverlo?

Post correlati

Scrivi