CATANIA –  “Dobbiamo proseguire nell’impegno, in sinergia con le altre istituzioni coinvolte, dall’Arcivescovo di Catania ai vertici comunali e regionali, per contribuire a migliorare la qualità della vita non solo degli anziani, ma anche dei meno abbienti e rendere la struttura ancora più funzionale ed efficiente pronta ad accogliere, nel caso fosse necessario, altri bisognosi, grazie ai posti letto che ancora ci sono a disposizione”. Con queste parole il commissario Giampiero Panvini ha commentato la notizia della proroga del suo incarico per altri tre mesi decretata dall’assessore regionale alla Famiglia.

Questa conferma, segno dell’apprezzamento per il lavoro sinora svolto, consentirà al commissario di portare avanti i progetti iniziati all’interno della struttura diventata ormai punto di riferimento per tutti gli anziani ed i meno abbienti della zona che da qualche settimana possono anche fruire del nuovo servizio gratuito di assistenza medica specialistica diretto dal Professore Giuseppe Condorelli e che vede coinvolti una trentina di medici dell’Unitalsi.

Il forte impulso all’iniziativa congiunta IPAB-Unitalsi, impresso dal sindaco di Catania Enzo Bianco e dall’Arcivescovo Metropolita Monsignor Salvatore Gristina, induce il commissario straordinario Panvini, con l’indispensabile collaborazione del segretario generale Giovanni Cuntrò, a ribadire il proprio massimo impegno per consolidare i risultati raggiunti e continuare a lavorare per migliorare l’efficienza della storica struttura di piazza Bovio.

 

Scrivi