Clamorosa la voce. Intanto Cosentino rifiuta 5 milioni per Castro.

di Gianluca Virgillito

“Trattativa difficile, ma vera”. Con queste parole Peppe Di Stefano conferma l’incredibile voce che vorrebbe un ritorno in terra catanese del funambolo argentino, l’amatissimo Papu Gomez che ha scaricato il Metalist, squadra in cui si era accasato soltanto un anno fa per realizzare il sogno di disputare la Champions. Ma le cose non sono andate come lui voleva, e le ultime vicende, con la guerra civile che scuote l’Ucraina, hanno convinto il giocatore a cercare una nuova collocazione. “Catania? Lì ho lasciato il cuore, mai dire mai, ma al Metalist non torno, non si sono comportati bene”. I tifosi adesso sognano e chiedono a Cosentino un nuovo regalo, che sarebbe la ciliegina sulla torta di un mercato intelligente, fino a questo momento. Ad agevolare la trattativa il fatto che la Società ucraina non abbia ancora versato al Catania la totale somma del cartellino. Sembra essere più di una suggestione, il rientro di un calciatore che a Catania ha fatto la storia. Ma c’è anche da dire che per tanti motivi un suo ritorno sembra improbabile: in primis l’elevato ingaggio, ma anche il fatto che tante squadre importanti di Serie A, tra cui la Fiorentina, puntano sul giocatore. Sarà determinante la volontà del Papu.

Questa è stata anche la giornata in cui l’ad chiude anche la porta in faccia al Chievo per Castro. Cinque milioni non bastano a strappare un sì a Pablo Cosentino, che rispedisce al mittente l’offerta, dichiarando incedibile il “Pata”.

Intanto è stato acquistato un portiere che andrà probabilmente a rinforzare la Primavera di mister Pulvirenti. Si tratta di uno sloveno, Kristjan Matoševič, classe ’97 che arriva dal Koper a titolo definitivo.

Capitolo abbonamenti. Data la grande partecipazione del pubblico rossazzurro, che ha portato quasi a diecimila il numero degli abbonati per la prossima stagione, la società ha previsto, simbolicamente, di omaggiare il numero 10000 con una maglia del capitano Spolli, autografata da tutta la rosa!

L’amore tra la società e i tifosi, che sembrava potesse incrinarsi dopo la retrocessione, non solo è intatto, ma continua a rafforzarsi come è giusto che fosse. E se arrivasse Gomez…

Scrivi