Si avvicina l’appuntamento con la Pasqua 2015 e con le spese degli italiani per i prodotti alimentari tipici della festività.
Dall’indagine condotta dal Codacons sui consumi pasquali delle famiglie emerge una spesa alimentare sostanzialmente in linea con quella dello scorso anno, che complessivamente si aggirerà attorno al miliardo di euro.
Se gli italiani manterranno inalterati gli acquisti tipici come agnello e uova, una lieve flessione si registra tuttavia per il comparto dei dolciumi. Uova di cioccolato e colombe faranno infatti registrare una contrazione dei consumi del 2,5% circa rispetto al 2014, compensata però dall’incremento nella produzione di dolci fatti in casa.
Secondo le previsioni del Codacons, verranno vendute in questi giorni in Italia poco più di 31 milioni di uova di cioccolato e circa 26,5 milioni di confezioni di colombe, per un giro d’affari stimato in 400 milioni di euro.
Per Francesco Tanasi, Segretario Nazionale Codacons, gli italiani non rinunciano alla tradizione, e anche quest’anno sulle tavole non mancheranno i prodotti tipici della festività. “Nella pasqua 2015, inoltre, − conclude Tanasi − si consolida e cresce la tendenza a realizzare in casa i prodotti dolciari, rispolverando le ricette caratteristiche del territorio, un vero e proprio patrimonio alimentare che rende unica ogni regione d’Italia”.

Scrivi