Franz Cannizzo (1)

Franz Cannizzo

CATANIA − “Il pienone non c’è ancora, né in centro storico né in provincia, con riferimento all’area Acese, Etnea e Calatina, ma a quanto pare le prenotazioni già fissate fanno intravedere un andamento favorevole per le strutture ricettive extralberghiere”. Lo riferisce Franz Cannizzo, il presidente dell’associazione etnea dei bed & breakfast e del mondo ricettivo extralberghiero (affittacamere, case vacanza, turismo rurale) Abbetnea Confcommercio.
Secondo il presidente non c’è dubbio: “Catania continua a crescere per gli arrivi dei turisti, soprattutto stranieri. Quest’anno “ritornano” gli americani, oltre che i visitatori dal resto dell’Europa: spagnoli in primis, seguiti da svizzeri, tedeschi, austriaci e francesi. Ma ci saranno arrivi anche dai Paesi del Nord Europa, Svezia e Danimarca soprattutto; pochi, invece, gli italiani attesi nel territorio Etneo.”
Le buone previsioni per la Pasqua si aggiungono ad un positivo consuntivo del primo trimestre. Sempre secondo Cannizzo, infatti, gennaio e febbraio hanno fatto registrare un aumento delle presenze. E si guarda già al dopo Pasqua, quando la città etnea sarà pronta a ricevere gli “effetti” di una nuova situazione politica e turistica nei paesi del Mediterraneo.
“L’avanzata del terrorismo nel nord Africa − evidenzia il presidente di Abbetnea Confcommercio − ha fatto crollare le prenotazioni in quei Paesi, compromettendone la stagione turistica dell’anno in corso. Molti turisti stranieri hanno così scelto in alternativa la Sicilia, che nella vis vacanziera d’oltralpe è considerata terra esotica. Dobbiamo sforzarci, nell’intera filiera turistica − conclude Cannizzo − di accogliere ed ospitare sul nostro territorio questi nuovi turisti nel modo migliore”.

Scrivi