Paternò – Nella prestigiosa sede di Casa Coniglio, messa a disposizione dall’amministrazione comunale, è partito il servizio di assistenza per bambini autistici, curato dalla cooperativa sociale Annodamenti. Al taglio del nastro del GrestAutismo, avvenuto lo scorso sabato, di “gioco realtà” con il primo cittadino di Paternò, Mauro Mangano, la responsabile del servizio, la psicoterapeuta, Maria Grazia Di Mauro, tutte le componenti la squadra di professionisti del settore che la cooperativa impegna nel servizio, e alcuni genitori con i bimbi che usufruiranno del servizio. All’inaugurazione anche un ospite illustre, Davide Faraone, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Presidente della fondazione italiana Autismo.

Fino al 30 luglio la cooperativa AnnodaMenti realizzerà, nei medesimi locali, la prima edizione del “GrestAutismo”, un grest specialistico per bambini autistici le cui attività avranno l’obiettivo di realizzare un progetto educativo che coniuga il gioco alla riabilitazione, per permettere all’utenza di continuare a sviluppare le proprie competenze, ma in un ambiente estivo e giocoso.

Le attività proposte saranno pertanto realizzate all’interno di laboratori o individualmente con gli operatori, nel rispetto della particolarità del bambino e in continuità con il percorso riabilitativo individualizzato già intrapreso. Ogni attività, individuale o in gruppo, sarà dunque focalizzata ad un miglioramento delle competenze motorie, cognitive e affettive; le abilità stimolate saranno il linguaggio, la memoria, l’attenzione, la concentrazione, la socializzazione, la coordinazione motoria, e ogni altra attività o interesse che necessiti di trattamento.autismo 2

In continuità con l’obiettivo principe di fornire risposte a 360° alle famiglie, agli operatori e alle comunità che con l’autismo convivono a settembre i professionisti della cooperativa AnnodaMenti daranno il via anche al settore riabilitativo di GiocoRealtà attraverso servizi specialistici di diagnosi e riabilitazione. Questo secondo livello dell’offerta è articolato nella attuazione di un protocollo specifico per il trattamento dei disturbi dello spettro autistico che prevede la presa in carico di bambini e famiglie ed una metodologia che attinge a diversi metodi, tutti in linea con le direttive delle linee guida SINPIA dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’Equipe di Annodamenti è diversificata sia per professione (neuropsichiatra, psicoterapeuti, logopedisti, psicomotricisti..) che per formazione (psicodinamica e cognitivo comportamentale), ciò per la precisa scelta di trattare con tutte le risorse possibili la complessità del disturbo e per ottenere la maggiore efficacia possibile nel trattamento attraverso la sinergia delle professionalità operanti.

Per informazioni e approfondimenti si possono trovare tutti i riferimenti su www.annodamenti.it

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi