Anita Rapisarda

PATERNO’ – Grande partecipazione ieri da parte dei cittadini paternesi per i due giorni dedicati alla festa medievale organizzata dall’associazione Coro Polifonico Sturm und Drang e dall’Orchestra da camera Estro Armonico, in collaborazione con il Comune di Paternò, Assessorato alla Cultura e il gruppo di sbandieratori Antica Ibla Major. Il corteo storico partito da piazza regina Margherita ha percorso la via Vittorio Emanuele per arrivare Palazzo Alessi dove la Regina Bianca di Navarra ha dato inizio ai due giorni di festa. Alla scalinata settecentesca esibizione a cura degli sbandieratori Antica Ibla Major, e sulla spianta del castello Normanno spettacolo di equitazione a cura dell’associazione sportiva Vento dell’Est,  il corteo si è spostato  all’interno di San Francesco alla collina per l’esibizione musicale a cura dei Medievales  Aetnei, del  Coro Polifonico Sturm und Drang, e Angelica Vox. Figura determinante quella della regina Binaca di Navarra vissuta dal 1347 al 1441 e il suo sposo Martino il giovane. La regina, o meglio Vicaria del Regno alla morte del marito Martino I il giovane, si trovò a gestire una difficilissima situazione di interregno alla morte del suocero Martino il vecchio, re d’Aragona e padre del suo defunto marito, nel 1410. Tra tutti i re e le regine che transitarono dal nostro paese certamente Bianca è quella che ha lasciato una traccia più forte e, dato il carisma del personaggio e le vicende avventurose di cui fu protagonista durante la sua permanenza in Sicilia, nonché il tentativo coraggioso e generoso che la vide protagonista, ci è sembrato bello, quasi doveroso, dedicarle la nostra rievocazione. Come ci sottolinea il maestro Salvo Coniglio “come primo giorno molta soddisfazione, sono convinto che iniziative di questo genere vadano sostenute non solo dall’amministrazione ma anche dalla società civile, in quest’occasione ho visto molta gente e credo che abbiano apprezzato quello che abbiamo fatto grazie alla collaborazione di altri gruppi e associazioni in maniera gratuita mi riferisco agli sbandieratori Antica Ibla Major, l’associazione sportiva Vento dell’Est, Medievales  Aetnei e imiei due cori Angelica vox e Coro Polifonico Sturm und Drang”. Stasera grande finale sull’Acropoli esibizione di tiro con l’arco a cura del gruppo Storico Arco Club Serro, e animazione a cura della compagnia Ferro e Fuoco e degli sbandieratori  Antica Ibla Major. Sempre a san Francesco alla Collina rievocazione in musica  a cura dei Medievales  Aetnei, del  Coro Polifonico Sturm und Drang, e Angelica Vox diretti dal maestro Salvo Coniglio. A seguire spettacolo di danze orientali a cura della Compagnia di danza Eshta Academy del maestro Mohamed. Nei due giorni nell’area antistante San Francesco alla collina Estemporanea di pittura. La scenografia e la grafica è stata curata da Fabio Coniglio.

 

 

 

 

 

 

 

fest medfest med 2

A proposito dell'autore

Insegnante di professione, giornalista per vocazione o viceversa. Ancora sto cercando di scoprirlo. Mi sono avvicinata al bellissimo mondo del giornalismo per caso…forse perché ho sempre avuto la passione di scrivere, vedere quel foglio bianco che inizia attraverso la scrittura a prendere colore, ad avere una forma ben definita mi trasmette emozioni infinite… Potrei provare a sintetizzare la mia personale descrizione con una due semplici parole: Curiosa e innovativa. L’essere curiosa è sinonimo di voler sempre scoprire cose nuove, e poter scrivere di eventi, manifestazioni e tutto quello che fa notizia soddisfa la mia infinita curiosità. Innovativa perché penso che il giornale on line è il futuro della nostra società, ed aver avuto la possibilità di collaborare per questo giornale per me è una grande opportunità ma soprattutto un immenso piacere.

Post correlati

Scrivi