Anita Rapisarda

PATERNO’ – Bilancio positivo a Paternò per quanto riguarda i dati sulla raccolta  differenziata, infatti  il Comune incasserà circa 138  mila euro, riferiti al 2014, grazie alla raccolta differenziata della plastica; somma, questa, proveniente dal Corepla, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica. A circa un anno e mezzo dalla ripresa regolare del servizio di raccolta differenziata porta a porta, a Paternò si cominciano a raccogliere i frutti del lavoro dell’Amministrazione comunale, volto a  migliorare la gestione dei rifiuti nel territorio e a sensibilizzare la popolazione sulla tutela dell’ambiente. Le somme sono state ottenute grazie al conferimento dei rifiuti in plastica nella piattaforma, avvenuto sia tramite il servizio porta a porta, che attraverso il conferimento diretto al centro di raccolta comunale da parte degli utenti. Gli introiti potranno essere reimpiegati per sostenere le spese relative al servizio di raccolta e pulizia della città, contribuendo al suo miglioramento e ad una progressiva diminuzione della tariffa.  Come sottolinea il primo cittadino di Paternò, Mauro Mangano: “Pur nel caos nella gestione dei rifiuti che si registra a livello regionale il nostro Comune sta riuscendo a garantire un servizio regolare, e da quest’anno anche i cittadini potranno apprezzarne i risultati, con una diminuzione della tassa sulla spazzatura sia per le utenze domestiche che per quelle commerciali.”  L’assessore all’Ambiente, Salvatore Milicia commenta così “Per la prima volta, a Paternò, riusciamo a trasformare i rifiuti in una risorsa per la comunità”.

A proposito dell'autore

Insegnante di professione, giornalista per vocazione o viceversa. Ancora sto cercando di scoprirlo. Mi sono avvicinata al bellissimo mondo del giornalismo per caso…forse perché ho sempre avuto la passione di scrivere, vedere quel foglio bianco che inizia attraverso la scrittura a prendere colore, ad avere una forma ben definita mi trasmette emozioni infinite… Potrei provare a sintetizzare la mia personale descrizione con una due semplici parole: Curiosa e innovativa. L’essere curiosa è sinonimo di voler sempre scoprire cose nuove, e poter scrivere di eventi, manifestazioni e tutto quello che fa notizia soddisfa la mia infinita curiosità. Innovativa perché penso che il giornale on line è il futuro della nostra società, ed aver avuto la possibilità di collaborare per questo giornale per me è una grande opportunità ma soprattutto un immenso piacere.

Post correlati

Scrivi