di Anita Rapisarda

PATERNO’ – Al Castello Normanno si è inaugurata nei giorni scorsi la mostra “Monumenti in musica”, ideata e curata dal maestro Roberto Fabio Coniglio, che raccoglie disegni, incisioni e fotografie.

10933741_10200405761662041_92451119249904452_nL’esposizione, organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Paternò, è visitabile domenica 18, sabato 24 e domenica 25 gennaio, dalle ore 09,30 alle ore 12,30. Gli strumenti presenti all’interno delle fotografie e disegni sono stati dal violino, violoncello, arpa, cetra, aulos (flauto doppio).

Soddisfatto Fabio Coniglio che ci sottolinea che “oltre ad essere un violinista sono anche insegnante di arte e immagine alle scuole secondarie di I grado e finalmente dopo diversi anni che lavoro a questo progetto finalmente sono riuscito ad esprimermi e a raggiungere le sale più alte del castello normanno di Paternò.

La ricerca riguarda i monumenti, la musica e la ricerca della figura umana. I monumenti non sono solo quelli di Paternò, ma anche Catania le ciminiere, Santa Maria Di Licodia il lavatoio, Adrano il ponte dei Saraceni”.1724331_10200405763862096_7045948222879909789_n

Soddisfatto per la manifestazione anche il sindaco Mauro Mangano che sottolinea” è una mostra che ha il suo valore nell’idea di Fabio, che in qualche modo mette insieme la bellezza femminile dei luoghi, della storia e dell’arte a 360 gradi perché l’arte non è proprietà di nessuno non si consuma mai perché l’arte è democratica non è esclusiva.

Questa manifestazione è stata un’ottima occasione per valorizzare il catello per renderlo un luogo capace di ospitare in futuro tante altre manifestazioni”

Scrivi