PATERNÒ – Svolta nelle indagini relative all’incidente, di mercoledì scorso in via Unità d’Italia, nel quale hanno perso la vita il 23enne Gianluca Parisi, la 22enne Valentina Aureliano, il 23enne Antonio Faranda e Giuseppe Russo di 17anni. La notizia è stata confermata dai Carabinieri dopo l’accurata visione delle immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso installate nella zona in questione ed è quindi ufficiale: quella maledetta sera nel momento in cui lo scooter e la moto, con a bordo le  vittime, si scontravano fatalmente, sul posto era presente un altro mezzo a due ruote.
I Carabinieri hanno anche rintracciato ed ascoltato in caserma i due giovani che sarebbero stati in sella a quel mezzo, si tratterebbe di un 20enne ed un 23enne che, se confermato, rischiano d’essere denunciati per omissione di soccorso.
Sembrerebbe che i due scooter (uno con in sella Antonio Faranda e Giuseppe Russo,  l’altro su cui viaggiavano i due ragazzi ascoltati dai militari) percorressero la strada in direzione opposta a quella da dove proveniva invece la moto (con i sella Gianluca Parisi e Valentina Aureliano). Uno schianto che sarebbe ad ogni modo avvenuto ad alta velocità (quest’ultima rimane la causa determinante del tragico bilancio senza precedenti) e questo spiegherebbe poi anche il perché i mezzi siano letteralmente esplosi in fiamme dopo la collisione.

Si attendono risvolti nelle prossime ore.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi