La segretaria generale della Regione Siciliana, una tra le più alte cariche della burocrazia regionale, è stata condannata dalla Corte dei Conti a restituire alla Regione 1,3 milioni di euro; l’accusa è di aver assegnato fondi non dovuti ad enti di formazione.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi