Altro grave caso di pedofilia nel ragusano, dopo la notizia di Chiaramonte Gulfi pubblicata mercoledi, ma stavolta accaduto a Modica.
Dopo indagini tecniche gli agenti del Commissariato di Modica, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tirbunale di Ragusa Giovanni Giampiccolo, ieri pomeriggio hanno arrestato G.G. di 83 anni per aver compiuto atti sessuali ai danni di una bimba di soli 7 anni.
Le indagini della Polizia avevano avuto inizio alla fine del mese di aprile a seguito di alcune segnalazioni che indicavano la condotta sospetta di un anziano in un quartiere di Modica Alta. Il soggetto era stato notato in più occasioni intrattenersi con una bimba, tenendola per mano e conducendola in luoghi appartati o all’interno della propria abitazione.
A seguito di tale segnalazione i poliziotti hanno avviato una meticolosa quanto tempestiva attività di indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica Monica Monego. Nell’attività investigativa svolta dal Commissariato di Modica è stata coinvolta, oltre al’indagato, anche una famiglia romena composta di sole donne le quali avevano consentito alla minore di frequentare l’uomo. Questi, approfittando dello stato di bisogno della suddetta famiglia, il cui unico sostentamento è l’attività di badante svolta saltuariamente da alcune di esse, aveva iniziato già da qualche mese a frequentare la bambina offrendole leccornie e cibo per i familiari.
A conclusione delle indagini, per quanto emerso e anche a causa dei precedenti specifici dell’anziano che già nel 1989 era stato condannato per fatti analoghi commessi in un’altra regione d’Italia, è stata emessa a suo carico un’ordinanza di custodia cautelare che data la sua veneranda età sconterà al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Modica mettendosi a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi