Otto comuni si consorziano per promuovere le proprie realtà territoriali. E’ questo l’obiettivo del progetto “Le Valli dei Miti e della Bellezza”, presentato stamane dal GAL “Peloritani”, che abbraccia sette macroaree che si estendono dal territorio montano sino alla costa. Il territorio interessato dal GAL si presenta infatti, per caratteristiche geomorfologiche, suddiviso in una serie di strette valli fluviali che un tempo furono crocevia di importanti collegamenti commerciali. Nello specifico, importanti eventi sono stati programmati nei Comuni di Fiumedinisi, Savoca, Roccalumera, Fondachelli Fantina, Letojanni, Castelmola, Gualtieri Sicaminò e Santa Teresa di Riva.

Saranno due mesi intensi in cui, grazie alle azioni predisposte nell’ambito di questa iniziativa, saranno promozionate al massimo le peculiarità di questo comprensorio – ha sottolineato il presidente del GAL “Peloritani”, Giuseppe Lombardocon l’obiettivo di valorizzare più possibile il nostro turismo rurale anche attraverso la partecipazione a Fiere internazionali e ad Expo 2015”.

Sulla valorizzazione del territorio si è soffermata anche l’Assessore alla Pubblica Istruzione di Santa Teresa di Riva: “Abbiamo una grande opportunità – ha ribadito Annalisa Mianodi mettere in mostra le nostre bellezze naturali, artistiche e paesaggistiche, esportando questo patrimonio ben oltre i nostri confini territoriali. Talune, nostre tradizioni culturali ma anche gastronomiche non temono confronto alcuno”.

Sulla medesima lunghezza d’onda anche il Responsabile Unico del Procedimento del GAL: “Abbiamo predisposto un progetto, finanziato dalla Regione Siciliana, che vede interessate da varie manifestazioni sette vallate uniche nel loro genere – ha affermato Francesco Romeoe che mira al recupero ed ulteriore valorizzazione di una grande risorsa come il turismo rurale. Quello denominato ‘Le Valli dei Miti e della Bellezza’ è un progetto d’immagine di un territorio dalle grandi potenzialità al quale conferire massima visibilità nazionale ed internazionale”.

Particolarmente soddisfatto, infine, il progettista: “Ho elaborato un progetto complesso e articolato – ha rimarcato Oreste Lo Bassoavente finalità specifiche nell’accrescimento dell’offerta turistico-culturale di un suggestivo territorio che si estende dal mare ai monti attraverso sette valli. Abbiamo puntato molto anche sull’esaltazione delle tradizioni artistico-culturali, antichi mestieri, canti e balli tradizionali, prodotti tipici dell’agricoltura d’eccellenza, beni naturalistici, riserve naturali e spazi paesaggistici”.

A proposito dell'autore

Appassionato di sport, calcio, fantacalcio e di social media marketing. Coordinatore e caporedattore per Fantamagazine.com, collaboratore nel settore cronaca per SiciliaJournal. Si occupa di moda e stile per il portale Thegentleman.me

Post correlati

Scrivi