Catania- La mostra “Picasso e le sue passioni – and his passion” ospitata al Castello Ursino di Catania fino al 28 giugno, organizzata da Comediarting & III Millennio e dal Comune di Catania e a cura di Dolores Dùran Ùcar e StefanoListener-23 Cecchetto; nei primi tre giorni, è stata visitata da oltre 4000 persone che hanno approfittato del week end di Pasqua per ammirare le opere del geniale artista spagnolo.

La mostra, con un percorso completo di opere, intende illustrare, le passioni che hanno dato vita, alla creatività di Picasso e ne hanno influenzato la vicenda umana e quella artistica. Il teatro e il circo, la tauromachia, le donne e la politica sono stati, per tutta la sua esistenza, argomenti di ricerca portante e ispirazioni per la sua talentuosa carriera artistica

Picasso ha conquistato il titolo di “Genio” proprio perché non si è mai fermato davanti a nulla, mettendosi in gioco e sperimentando fino alla vecchiaia, la sua capacità di creare arte da svariati elementi l’ha fatto primeggiare in diversi settori, dalla pittura, alle incisioni e alla scultura. Molti oggetti in ceramica piatti, brocche, mattonelle, caraffe, create e dipinte da Picasso si possono mirare nella mostra.

Una passione, quella dell’artista per la terracotta, non molto conosciuta, ma di certo, non è affatto un’arte minore. Picasso ha scoperto la ceramica in tarda età durante la sua permanenza nel sud della Francia a Vallauris presso il laboratorio di Madoura apprendendo dal maestro vasaio Georges Ramié, le tecniche per la lavorazione della materia e Listener-13degli smalti.

La sua passione per la ceramica ha fatto si che quest’arte fosse rivalutata accrescendo il suo prestigio, proprio per questo Picasso fu nominato cittadino onorario di Vallauris.

Il percorso è inoltre arricchito da “Picasso in the cube (politic passion)”, un’istallazione multimediale interattiva che racconta il rapporto dell’artista con la politica e i riflessi che questa ebbe sulla sua arte, mostrando la storia di tre importanti quadri di Picasso la “Marquesa” dedicata alla dittatura di Francisco Franco in Spagna, “Guernica” realizzata dopo il bombardamento aereo della omonima città durante la guerra civile spagnola e “Massacro di Sinchon” ispirato da un avvenimento realmente accaduto durante la guerra di Corea.

“In questo momento se una persona vuole conoscere in modo globale l’opera di Picasso deve andare al Museo Picasso o qui al Castello Ursino” ha affermato la curatrice della mostra Dolores Dùran Ùcar. Un’esposizione da scoprire che attraverso i quadri, i disegni e le ceramiche racconta la passionale vita e arte del genio Pablo Picasso.


PICASSO E LE SUE PASSIONI:Listener-20

4 aprile / 28 giugno 2015, Castello Ursino (Piazza Federico II di Svevia, CT)

Orari mostra:

lun-ven 9-19

sabato 9-23

domenica 9-22

Ingresso

intero 9.50 €

ridotto scuole 4 €

gruppi (superiore a 20 persone) 7 €

A.M.

A proposito dell'autore

Divoratrice di libri con una brutta dipendenza adoro “sniffare” quelli nuovi. Logorroica, lunatica, testarda. Amante del teatro, ballerina mancata, l'altezza (esagerata) ha infranto il mio sogno. Appassionata di cinema, tutto ma non horror. Scrittrice per indole, il modo più istintivo per sentirmi bene, prendere carta e penna e scrivere Aspirante giornalista per vocazione e CakeDesigner per diletto. Non sto mai ferma puoi incontrarmi mentre recensisco un evento, una prima o un vernissage, con in borsa un libro e biscotti per ingannare l'attesa!

Post correlati

Scrivi