ZAFFERANA ETNEA – E’ stata una cerimonia ricca d’interesse quella che ha sancito, a Zafferana Etnea, la consegna del Premio Internazionale di Pittura “Giuseppe Sciuti giunto quest’anno alla sua terza edizione. In una gremita Sala Consiliare del Palazzo di Città, l’ambito riconoscimento è stato conferito al pittore russo (ma attualmente residente a Berlino) Alexander Timofeev, illustre esponente dell’arte contemporanea. Negli anni scorsi il Premio era stato assegnato al pittore maltese Paul Camilleri Cauchi (2014) e al russo Oleg Supereco (2015) mentre quest’anno la Giuria, presieduta dall’Assessore alla Cultura, Angela Di Bella ed il Comitato Organizzatore dell’evento di cui è direttore artistico il prof. Paolo Giansiracusa e presieduto da Graziella Torrisi (pittrice e vice presidente del Civico Consesso) ha insignito Timofeev.

“Nel quadro che si dipinge deve essere presente qualcosa che non si è detto –ha affermato il vincitore del Premio “Sciuti” 2016- ed ho personalmente messo a frutto la mia doppia esperienza maturata prima a San Pietroburgo (dove sono nato e vissuto sino a 22 anni) e poi quella in Germania dove risiedo adesso. Credo che, quando si dipinge, bisogna essere sinceri nell’esprimere la propria personalità –ha aggiunto Timofeev- trasferendo su tela emozioni e sensazioni. Nel contrasto tra luce ed ombra cerco la chiave per risolvere il mistero. Il mio lavoro matura su quello che ho vissuto nella mia vita ed è importante l’energia che il mio stesso lavoro emana. L’arte è per me la scienza più complicata”.

Inoltre, grazie ad una modifica applicata quest’anno al regolamento, sono stati assegnati altri due riconoscimenti: il Premio alla Carriera è stato attribuito al veterano Maestro zafferanese Giovanni Di Mauro (91 anni e non sentirli!) mentre per la sezione “Giovani” il premio è stato ritirato da  Carmela Garro, (acquarellista dell’Accademia di Belle Arti di Catania).

“La cultura è uno strumento di crescita importante di una comunità e va incentivata costantemente –ha aggiunto il sindaco di Zafferana, Alfio Vincenzo Russo– ed il Premio “Giuseppe Sciuti” si è ormai affermato nel contesto nazionale ed internazionale. Per noi è motivo di vanto portare in auge il nome di questo nostro illustre concittadino intitolandogli un evento così importante. Ed il prossimo 24 settembre, la cultura sarà ancora protagonista a Zafferana in occasione della 47^ edizione del Premio Letterario “Brancati” che, anche quest’anno, polarizzerà l’attenzione di tanti addetti ai lavori e non solo, contribuendo a diffondere sempre più il nome di Zafferana Etnea nell’ottica consolidata di una mirata destagionalizzazione turistica che poggia solide basi su prestigiosi eventi che si sviluppano lungo tutto l’anno solare”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi