E’ Calogero Firetto, sindaco di Agrigento, il sindaco con il più alto indice di gradimento più alto in Sicilia. Lo rileva il Governance Poll 2015, la classifica speciale sul gradimento degli amministratori stilata dall’Istituto demoscopico IPR Marketing e pubblicata da Il Sole 24 Ore. Firetto, dopo esser stato primo cittadino a Porto Empedocle, è al suo primo mandato nel capoluogo, e ha ottenuto un punteggio di 57,7% di gradimento ed è al 20esimo posto nella classifica nazionale.

Al secondo posto tra i sindaci siciliani “più apprezzati” si piazza Giovanni Ruvolo di Caltanissetta (33esimo in Italia), seguito dal sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo (38esimo).
Enzo Bianco di Catania è quarto a pari merito con Maurizio Di Pietro di Enna (63esimi in Italia), Leoluca Orlando di Palermo è sesto in Sicilia (77esimo nella classifica nazionale).
Al settimo posto in Sicilia, e 86esimo posto in Italia, c’è Federico Piccitto di Ragusa. Ottavo, invece, c’è  Renato Accorinti di Messina (quindi 89esimo in Italia). Ultimo nella classifica regionale e praticamente quasi anche in quella nazionale c’è il primo cittadino di Trapani, Vito Damiano che è 97esimo.

Il sindaco più amato in assoluto è quello di Lecce, Paolo Perrone. Seguito da Luigi Brugnaro, di Venezia, e al terzo posto Matteo Ricci, alla guida del comune di Pesaro.
Seguono Fassino, sindaco di Torino, al quarto posto. In sesta posizione il primo cittadino di Firenze, Dario Nardella, mentre il sindaco di Milano Giuliano Pisapia è al 18esimo posto in classifica. Il sindaco di Bologna Virginia Merola è in 88esima posizione.
Volgendo uno sguardo al Sud, il sindaco di Bari Antonio Decaro arriva al 16esimo posto; Luigi De Magistris, a Napoli, è 76esimo. In fondo alla  classifica nazionale si trovano i sindaci di Crotone ed Alessandria.

Nella classifica Ipr sul gradimento dei sindaci, solo i primi 3 superano il 60%.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi