“Nessuna intesa con Verdini, l’indiscrezione riportata è assolutamente priva di fondamento”, Così il senatore Salvo Torrisi in merito al presunto “avvicinamento” all’ex berlusconiano. “Verdini ha costituito un gruppo che è soltanto parlamentare, ma non è un soggeto politico, nè tanto meno quello al quale stiamo lavorando per una nuovo centro”.

Vacilla la maggioranza di Matteo Renzi al Senato, sfiancata dalle discussioni sull’ormai noto ddl Cirinnà. Ed è così che si corre ai ripari, inviando emissari democratici (e non) verso tutte le direzioni e verso tutti i gruppi parlamentari, alla ricerca di nuovi consensi presso i senatori anche della stessa area di governo. Quindi anche i siciliani vengono consultati ripetutamente, ottenendo in qualche caso anche considerazione. Nel caso di specie, una voce gira insistentemente in Transatlantico alla Camera e al Senato. In avvicinamento ancor più verso la maggioranza di governo, starebbe per arrivare il senatore del partito di Angelino Alfano, Nuovo Centrodestra: l’avvocato paternese Salvatore Torrisi. Per lui infatti, è più che probabile un imminente passaggio al gruppo di Denis Verdini ALA.  In compenso  per Torrisi potrebbe arrivare la nomina a sottosegretario del governo Renzi. Per Torrisi sarebbe il secondo cambio di partito in meno di tre anni: dal PDL di Silvio Berlusconi a NCD, per poi eventualmente approdare alla nuova iniziativa parlamentare di Denis Verdini, quest’ultimo a sua volta ex fedelissimo del Cavaliere.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi