Riceviamo e pubblichiamo.

CATANIA – È iniziato il percorso politico di Sicilia Futura, movimento politico cui aderiscono 8 deputati regionali, centinaia fra sindaci ed amministratori siciliani, tantissimi cittadini, a migliaia ieri presenti a Catania per una manifestazione inaugurale.
Nel corso dell’incontro si sono succeduti tanti qualificati interventi: oltre quelli di parte politica, introdotti dal presidente on. Cardinale, a sostenere le ragioni di SF sono state tante espressioni prestigiose della società civile, dell’Università, delle istituzioni, dell’imprenditoria isolana.

I lavori sono stati conclusi dall’on. Fioroni, dal sottosegretario di Stato on Davide Faraone e dal vicesegretario nazionale del Pd on. Lorenzo Guerini, a testimonianza di un percorso politico già concordato e che vede SF impegnato a sostenere il progetto di cambiamento e di rinnovamento dell’Italia e della Sicilia, intravedendo nel ruolo del nuovo Pd guidato da Renzi lo strumento migliore per conseguire tali risultati. Il Pd e SF navigano oggi in mare aperto, ma sono destinati ad incrociare i loro destini, come ha dichiarato lo stesso Guerini.
L’ufficio di segreteria si è riunita alla fine della manifestazione per concordare i prossimi passaggi organizzativi e politici. Nei confronti dell’attuale situazione politica regionale rimangono le perplessità più volte richiamate dalla deputazione e l’indisponibilità ad accettare soluzioni deboli nella prosecuzione dell’azione di governo.
Al contrario ci sembra necessario che il Pd, partito di maggioranza relativa e di cui è espressione l’attuale Presidente, si faccia promotore di un incontro fra i partiti che potrebbero rimanere impegnati nell’azione di governo, per decidere priorità programmatiche, regole e ristabilire pari dignità fra tutti.

Nicola D’Agostino
Coordinatore Regionale SF

Scrivi