Catania – Il coordinatore di Fratelli d’Italia per la Sicilia orientale Sandro Pappalardo interviene nel dibattito sollevato dalla puntata di PresaDiretta, andata in onda ieri su Rai3 in prima serata, sui partiti ‘acchiappavoti’.

“Quello tracciato dalla meritoria trasmissione d’inchiesta di Riccardo Iacona, spiega Pappalardo, è il quadro disarmante di interessi di piccolo cabotaggio e puramente elettoralistici che offre il Partito Democratico che governa, da anni, la Sicilia”.

“Un quadro con trasmigrazioni impensabili, con esponenti prima di centrodestra finiti nel centrosinistra, con storie personali che nulla avevano a che fare con il Pd ma, soltanto per salire sul carro, hanno attraversato la palude”.

“Un carro, quello del Pd siciliano, prosegue l’esponente di FdI, che mostra soltanto l’interesse dei suoi pupari a garantirsi pacchetti di voti, incapaci di governare un’isola che sta sprofondando ogni giorno di più. Mentre i nostri giovani scappano a loro interessa incamerare deputati regionali, parlano dell’ennesimo rimpasto, proseguono in perfetta continuità con il governatore precedente”.

“La Catania della recente ‘primavera’ di Bianco, conclude Pappalardo, è l’emblema di una stagione politica di imposture e di voltagabbana con una maggioranza sostenuta da svariati pezzi che militavano nel centrodestra. Così vengono mortificati gli elettori, i cittadini e tutti coloro i quali si spendono sul territorio e nei circoli. Questa non è politica: è soltanto un’impostura elettorale”.

Scrivi