Salvo Reitano

“Cosmopolitica”: al palazzo dei Congressi di Roma una tre giorni, dal 19 al 21 febbraio, per difendere i valori della Costituzione e puntare l’indice contro l’antipolitica e il governo Renzi.

CATANIA – Si aprirà domani per concludersi il 21 febbraio, al palazzo dei Congressi di Roma, il percorso costituente per un nuovo soggetto politico della sinistra che vede anche il contributo di Sinistra Ecologia e Libertà.
Un’assemblea nazionale aperta e inclusiva di tutti coloro che intendono ridare un senso alla parola “politica” come strumento utile per il cambiamento.
Alla vigilia di questa importante kermesse ne abbiamo parlato con Salvo Grasso, presidente del Consiglio comunale di Palagonia e componente del coordinamento provinciale di Sel-Catania, in partenza per la capitale dove parteciperà ai lavori.Schermata 2016-02-17 alle 17.41.37
”E’ ora di cambiare questo paese e le condizioni di milioni di persone, colpite dalla crisi e dalle politiche neoliberiste e di austerità – dice Grasso senza andare troppo per il sottile – è il momento di cambiare molte cose, dai sistemi di produzione ai consumi, dalla scuola alla formazione, fino alle politiche di accoglienza. E’ necessario ridistribuire le ricchezze e abbattere le disuguaglianze sociali e di genere, eliminare la precarietà, restituire dignità al mondo del lavoro”.
“Noi di Sel – prosegue Grasso – vogliamo essere parte attiva di un percorso unitario che sia realmente partecipato e dal basso. E per far ciò le nostre sedi sul territorio sono aperte per momenti di scambio e confronto e rivolti a tutti i soggetti della sinistra che abbiano voglia insieme a noi di arrivare al momento nazionale in modo consapevole e democratico”.
“Il nuovo soggetto politico – continua  – deve essere veramente rappresentativo della sinistra con un gruppo dirigente rinnovato e aperto alle nuove generazioni con la classe dirigente che deve essere espressione del territorio dando voce ai sindaci e agli amministratori locali  che conoscono le esigenze della comunità e sono il front office dei cittadini”.
Schermata 2016-02-17 alle 18.10.07“Dopo quasi quattro anni che ricopro la carica di presidente del consiglio di un comune di 17 mila abitanti – dice ancora Grasso – mi rendo conto dell’importanza di essere rappresentati nelle istituzioni, soprattutto alla Regione dopo lo scellerato pasticciaccio che ha cancellato gli enti intermedi (le provincie n.d.r) svuotandole solo della rappresentanza politica mentre la macchina è rimasta la stessa e i costi ricadono ugualmente sui cittadini”.
“Sono fiducioso – aggiunge Grasso – e mi auguro che in Sicilia questo nuovo soggetto politico possa chiamare a raccolta tutte le anime della sinistra per individuare un percorso unitario che riesca a ridare fiducia e riconoscimento ai tanti compagni che oggi si trovano politicamente orfani”.
“Sel-Catania –  continua – vuole contribuire ad un viaggio nel Paese reale, dove tante donne e uomini incontrano i problemi d’ogni giorno e coltivano le aspirazioni per il proprio domani. Rifiutiamo la miseria del ceto politico che non ha consentito un lavoro proficuo al servizio del problemi della gente, rifiutiamo le piccole ipocrisie che hanno nutrito le relazioni a sinistra e siamo consapevoli delle grandi contraddizioni che le nostre storie hanno aperto e vivono”.
“Servono più che mai – conclude Grasso – risposte forti e innovative contro povertà, disuguaglianze, distruzione dei servizi pubblici, assenza di diritti sociali e civili, razzismo, corruzione, degrado ambientale, guerra e terrorismo. Il nuovo soggetto che nascerà a Roma deve saper mescolare culture politiche e aspirazioni per il cambiamento, costruendo autentiche relazioni per lanciare battaglie comuni di solidarietà e giustizia sociale”.
Il momento clou di “Cosmopolitica” sarà sabato 20 febbraio, quando nel palazzo dei Congressi si darà vita a una vera e propria assemblea permanente per confrontarsi su quattro argomenti strategici: “Democrazia e Costituzione”, “Ambiente e riconversione ecologica”, “Scuola, università, ricerca e saperi”, “Diseguaglianze, lavoro e welfare”.

S.R.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi