CATANIA − Sono sempre più intensificati i servizi di controllo del territorio volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nell’ambito del contrasto ai fenomeni di diffusa illegalità che arrecano disturbo e disagio ai cittadini sia nel centro cittadino che in alcuni quartieri periferici.
Nel corso dei suddetti servizi, nel pomeriggio di ieri, personale dell’U.P.G.S.P. ha arrestato Aliotta Sebastiano (cl. 1997), incensurato, e Trepiccione Vincenzo (cl. 1981), pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.
In particolare, alle ore 14.30 circa, personale delle volanti notava lungo la via Pisacane, nel rione San Berillo Nuovo, ove da qualche tempo si è costituita una fiorente piazza di spaccio, due individui sospetti, poi identificati per i sudddetti Aliotta e Trepiccione; quest’ultimo, alla vista della volante, segnalava all’altro, suo complice, la presenza della polizia e, immediatamente, gettava dietro ad un cespuglio tutto ciò che aveva in mano e cioè due sacchetti trasparenti da congelatore, che prontamente recuperati risultavano contenere stupefacente, consistente in nr. 50 stecchette di marijuana e nr. 14 di hashish, quantificata in complessivi 134 grammi per un controvalore al dettaglio stimabile in euro 900, nonché il proprio portafoglio, contenente documenti ed effetti personali.
I due spacciatori venivano pertanto dichiarati in stato di arresto e, su disposizione dell’A.G. di turno, disponeva per entrambi gli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima fissato per la mattinata odierna.

E ancora: costante è la presenza delle volanti sul territorio che attraverso un incisivo pattugliamento delle vie cittadine sono riuscite nella serata di ieri ad arrestare Guerra Concetto (cl. 1980) e Carbonaro Maria Paola (cl. 1963), entrambi pregiudicati, per tentato furto in concorso e ricettazione.
In particolare, alle ore 21.25, a seguito di segnalazione giunta su linea 113, la locale Sala Operativa inviava le volanti di zona in via Luigi Capuana per ladri in azione presso l’abitazione di un condominio. Gli agenti della prima pattuglia intervenuta notavano due individui, un uomo ed una donna, che uscivano frettolosamente e con fare guardingo dal portone dello stabile segnalato, e l’uomo con degli attrezzi allo scasso in mano. La donna veniva immediatamente bloccata, mentre il complice faceva in tempo a salire in auto e fuggire, ma veniva prontamente intercettato e bloccato dopo un breve inseguimento da altro equipaggio sopraggiunto che gli sbarrava la strada.
A seguito di perquisizione personale, estesa anche al veicolo, venivano rinvenuti diversi arnesi atti allo scasso che sarebbero potuti essere utilizzati per commettere ulteriori furti in abitazione.

Si constatava, inoltre, che il portone dello stabile era stato forzato, così come il portone in legno dell’abitazione presso cui i due ladri avevano cercato di entrare. Successivamente veniva eseguita una perquisizione presso il domicilio di entrambi, dove all’interno del box veniva rinvenuta una bici Mountain Bike, che veniva sequestrata in quanto ritenuta oggetto di furto, come dichiarato spontaneamente dallo stesso Guerra.
I due venivano pertanto dichiarati in stato di arresto e, su disposizioni dell’A.G. di turno, posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio per direttissima fissato per la mattinata odierna.

Aliotta

Aliotta

Trepiccione

Trepiccione

Scrivi