Si conclude il dodicesimo torneo “un goal per la memoria” organizzato dal SAP di Catania.

di Gianluca Virgillito

CATANIA – L’importanza sociale della “memoria”, lo sappiamo tutti, è inestimabile. Per questo, legato al divertimento del gioco del calcio, per il dodicesimo anno la Segreteria Provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia (SAP) ha organizzato il trofeo “un goal per la solidarietà”, in onore ai colleghi prematuramente scomparsi. Il torneo ha visto la partecipazione di circa duecento poliziotti della provincia di Catania e Siracusa, suddivisi in dodici squadre che hanno dato vita ad incontri di calcio a sette.

 Ma aldilà del torneo, che, per la cronaca ha visto la vittoria in finalissima del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, il momento più toccante e significativo della manifestazione è stato proprio quello legato al ricordo dei colleghi defunti, con i parenti che sono stati presenti e che hanno ringraziato la SAP per aver mantenuto vivo il ricordo dei propri cari.

«Sono stati 4 mesi intensi soprattutto per i vice segretari provinciali Leo Macaluso ed Antonio Basile –  ha dichiarato il Segretario Provinciale Giuseppe Coco riferendosi all’organizzazione del torneo – ma anche quest’anno la soddisfazione di aver ricordato i nostri colleghi e di aver creato momenti di forti emozioni, di solidarietà e di aggregazione ci ha ricompensato alla grande. Quest’anno poi – prosegue Coco – la partecipazione del Segretario Generale Gianni Tonelli e dal Segretario Generale Aggiunto Francesco Quattrocchi, presenti in occasione della finalissima e della premiazione, ha reso memorabile la dodicesima edizione».

Non solo i poliziotti sono scesi in campo, ma anche i loro piccoli figli, circa trenta in totale, che hanno giocato un mini-torneo a parte e hanno potuto divertirsi tutti insieme. A proposito di bambini, la SAP ha voluto anche donare un assegno di cinquecento euro alla Società italiana di Pediatria, che si occupa della ricerca e della formazioni di bimbi malati.

Gianluca Virgillito

Scrivi