CATANIA − Il Personale della Polizia di Stato ha arrestato i catanesi Di Nunzio Maurizio (cl.1973), Pedicone Riccardo (cl.1980) e Calà Antonio (cl.1982) per furto in abitazione in concorso.
In particolare, nella tarda mattinata di ieri, la Sala Operativa della Questura diramava nota radio di un furto in atto presso un’abitazione sita nella zona di Viale XX Settembre. Sul posto giungevano equipaggi dell’U.P.G.S.P. e della Squadra Mobile – Sezione “Contrasto al Crimine Diffuso” i quali, in perfetta sinergia, circoscrivevano la zona ed entravano all’interno dello stabile. Sul posto riscontravano che era in atto un furto ed i malviventi, accortisi della presenza del personale di Polizia, tentavano la fuga.
In effetti, unità delle Volanti riusciva a bloccare Pedicone Riccardo mentre, correndo, cercava di raggiungere altro condominio; nel contempo altro personale delle Volanti scovava, all’interno di un locale vasche sito al piano terra, altro complice, identificato per Calà Antonio, il quale veniva trovato in possesso di una busta contenente monili vari.
Il terzo complice, che aveva trovato riparo nell’androne di uno stabile vicino, accortosi della presenza degli Agenti dei “Condor”, tentava la fuga lungo via Pantano, nascondendosi tra le auto in sosta. Anch’egli veniva raggiunto e bloccato e trovato in possesso di altri monili in oro asportati poco prima dall’abitazione.
Da un sopralluogo effettuato insieme alla Polizia Scientifica emergeva che i tre si erano introdotti all’interno dell’appartamento, infrangendo il vetro di una finestra e, una volta all’interno, avevano asportato quanto rinvenuto dagli operatori. Il tutto veniva restituito al proprietario che sporgeva regolare denuncia presso la Squadra Mobile.
I tre sono stati arrestati per furto aggravato in abitazione ed associati presso la casa circondariale di “piazza Lanza” a disposizione dell’A.G.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi