I dirigenti del consorzio chiedono maggiori controlli e una informazione costante verso i consumatori per evitare i casi di contagio come quello in corso per una partita di pomodori provenienti dal Marocco.

PACHINO – Anche il Pomodoro Igp di Pachino è tra i prodotti che aderiscono alla campagna # IOMANGIOITALIANO promossa dal Ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali. La campagna di promozione e sensibilizzazione che stimola i consumatori a scegliere il valore e il gusto delle produzioni agroalimentari italiane, ha preso ufficialmente il via mercoledì 4 giugno con l’amichevole tra Italia e Lussemburgo e schiera come protagonisti il commissario tecnico Cesare Prandelli e la Nazionale Italiana di Calcio. L’abbinamento delle due eccellenze, quella agroalimentare e quella sportiva, intende stimolare i consumatori a conoscere meglio i prodotti Dop e Igp italiani, ma anche valorizzare la sfida legata ad una “cultura del cibo” sempre più consapevole,  ponendo all’attenzione degli Italiani i sistemi di produzione di qualità, la professionalità e la grande passione degli addetti al settore. Questa campagna si inserisce nel più ampio quadro di iniziative che il Governo intende mettere in campo per la promozione del settore agricolo e alimentare del nostro Paese, puntando sulla qualità e sull’origine sicura dei prodotti.

L’adesione del Consorzio Pomodoro Igp di Pachino alla campagna, che sarà divulgata attraverso la pagina Fb e l’account Twitter, rappresenta un’attestazione ancora più convinta proprio nei giorni in cui una partita di pomodoro contaminata da E. Coli proveniente dal Marocco è stata distribuita dalla Francia in Germania, Romania, Regno Unito, Slovacchia, Repubblica Ceca e anche Italia, seminando preoccupazione e creando i primi casi di contagio. Si tratta dell’ennesima emergenza che l’Europa, e quindi il nostro Paese, si trova ad affrontare nell’ambito della sicurezza alimentare a causa di controlli non troppo efficaci e un’informazione carente tra i consumatori. #IOMANGIOITALIANO non è solo, dunque, uno slogan pubblicitario, ma è la scelta consapevole che il Consorzio intende proporre a tutti i consumatori che puntano, oltre che al gusto, anche alla salute in un momento in cui i prezzi alla produzione sono ai minimi storici e nei banchi di vendita la confusione regna sovrana.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi