Pozzallo – Oggi era previsto il ritorno dell’ufficiale giudiziario nel capannone Giuca a Pozzallo, la trattativa avviata con i nuovi proprietari ha bisogno di tempi che purtroppo sono più lunghi dei tempi degli ufficiali giudiziari.  Ieri sera, di fatto, non vi era nulla di concreto, cosi un volocissimo passaparola ha convogliato questa mattina circa 80 militanti i Forconi davanti l’ingresso del capannone dove si è voluto ribadire ciò che ampiamente è stato detto.
“Siamo convinti – dicono i responsabili del movimento – che in mancanza di risposte non aspettermo che l’ufficiale giudiziario bussi alla porta e dia seguito alle svendite di immobili di imprese e famiglie che sono incappati nelle paludi di questa crisi”.
“L’ufficiale giudiziario – concludono – ha deciso di rimettere tutto nelle mani del giudice, cosa che ci conforta ma ciò che auspichiamo in modo particolare è che alle aperture palesate dai nuovi acquirenti seguano i fatti sia dall’una che dall’altra parte per una composizione bonaria della vicenda”.

Scrivi