CATANIA  – Le segreterie provinciali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno incontrato oggi in Prefettura l’amministrazione comunale di Catania, alla presenza del vicecapo di gabinetto Rosamaria Monea sulla situazione del processo di stabilizzazione dei 186 precari Puc al Comune di Catania. Per l’amministrazione comunale, erano presenti il vicesindaco Marco Consoli, il segretario e direttore generale Antonina Liotta, direttore personale Roberto Politano.

 I sindacati del pubblico impiego hanno espresso preoccupazione per i ritardi registrati nell’individuare soluzioni a breve o medio termine della condizione di precarietà dei Puc comunali, anche in considerazione che la stabilizzazione potrebbe non coinvolgere l’intero bacino dei contrattisti. Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl provinciali hanno chiesto all’amministrazione comunale la stabilizzazione di tutti i 186 lavoratori a tempo determinato; maggiore trasparenza dell’attività amministrativa sia sui percorsi stabilizzatori sia sulla questione delle proroghe contrattuali che dovrebbero esser trasformate dall’attuale scadenza mensile al termine del 31 dicembre 2015; l’assemblea di lavoratori interessati per informarli sui percorsi che l’ente intende intraprendere; un tavolo tecnico permanente per monitorare l’evolversi della situazione. Le segreterie provinciali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno per il momento accolto favorevolmente la disponibilità espressa dall’amministrazione comunale a stabilizzare tutto il personale a tempo determinato (Puc) entro 31 dicembre 2018, nelle fasce di appartenenza, e con orario di lavoro a 24 ore settimanali. Nello stesso tempo, auspicano che tra tutti i percorsi, anche nazionali, illustrati e chiariti dalla dottoressa Liotta per prorogare e stabilizzare il personale a tempo determinato, si possano presto avviare le soluzioni per i colleghi Puc del Comune di Catania.


-- SCARICA IL PDF DI: Precari comunali, Cisl. "Si trovino presto le soluzioni" --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata