CATANIA – “A tutt’oggi tutti, nonostante gli sforzi profusi dal Sindacato, la ultra ventennale questione sociale del precariato rischia di infrangersi contro l’inerzia e il disinteresse politico a tutti i livelli di governo”.
È questa la convinzione che il segretario provinciale della UIL FPL Stefano Passarello – unitamente ai componenti di segreteria Tommaso D’Amico, Luca Crimi e Domenica Giardina – hanno espresso in Prefettura al delegato del Prefetto, dottoressa Monea, nel corso di un incontro svoltosi proprio in Prefettura, a seguito di una manifestazione a sostegno del precariato che ha visto la partecipazione convinta di centinaia di lavoratori.
A sostegno del convincimento dei sindacalisti si è espresso anche il segretario regionale UIL FPL avv. Enzo Tango il quale attribuisce alla Regione gravi colpe per non avere istituito una cabina di regia atta a governare, unitamente alle parti attrici, i processi di stabilizzazione.
I sindacalisti della UIL FPL regionale e provinciale chiamano pertanto in causa anche i governanti locali rei di non avere consentito, pur potendolo, la stabilizzazione dei lavoratori precari.
Di fronte al persistere di tale intollerabile situazione – concludono i rappresentanti dei lavoratori della UIL FPL – si andrà incontro ad ulteriori iniziative di mobilitazione regionale.

 

Scrivi