Titoli italiani a Martina Batini (fioretto), Francesca Boscarelli (spada) ed Enrico Berrè (sciabola).

ACIREALE – Al PalaVolcan di Acireale oggi prima giornata di gare per i Campionati Italiani Assoluti “CartaSi”, in programma fino a domenica 1 giugno.

Si è iniziato con le gare di fioretto femminile, spada femminile e sciabola maschile che hanno assegnato le prime medaglie. Nel fioretto femminile la vittoria è andata a Martina Batini, del Gruppo Sportivo Forestale. La 25enne pisana in finale ha avuto la meglio su Marta Cammilletti con il punteggio di 15-13. In precedenza aveva superato la Di Francisca (15-13), la Cipriani (15—11), la Napoli (15-6) e la Zizzo (15-4).

“Quest’anno avevo già fatto bene vincendo tutti e due gli open –ha commentato a fine gara- pensavo di non arrivare a vincere anche i Campionati italiani e invece alla fine ce l’ho fatta, sono felicissima ed è la migliore conclusione per una stagione da ricordare”. A lei va anche il trofeo “Marta Russo”, in ricordo della fiorettista-studentessa de “La Sapienza” di Roma tragicamente scomparsa nel 1997.

Nella spada la nuova campionessa italiana è invece Francesca Boscarelli, 32 anni di Benevento, già oro individuale nel 2007 e lo scorso anno a squadre. La Boscarelli, del Centro Sportivo Esercito, ha superato in finale 15-7 la beniamina di casa Rossella Fiamingo. Il suo cammino ha avuto inizio con la vittoria sulla Monarca (15-9) ed è proseguito superando per 13-15 la quotata Mara Navarria, la Tesserin (15-10) e in semifinale Camilla Batini (15-11).

“Gli ultimi anni non sono certo stati soddisfacenti per me –ha sottolineato– sono contenta perché questo rappresenta il risultato di un duro lavoro. Chiudo la stagione nel migliore dei modi e dedico questa vittoria al mio compagno e maestro, ai miei genitori e all’Esercito”.

Nell’ultima finale di giornata Enrico Berrè si è laureato campione d’Italia nella sciabola battendo 15-10 Diego Occhiuzzi. Il ventunenne romano delle Fiamme Gialle nel 2010 ha conquistato il titolo europeo junior a Lobnya, in Russia, è giunto quinto agli ultimi mondiali in Ungheria (miglior piazzamento tra gli sciabolatori italiani) ed è reduce dalla sua prima vittoria in Coppa del Mondo, sempre ai danni di Occhiuzzi.

“La settimana perfetta per me –tiene a sottolineare raggiante alla fine della prova-; ho anche battuto un campione come Occhiuzzi in finale e sono quindi particolarmente soddisfatto, anche se la strada è ancora lunga prima di arrivare al livello dei più grandi. Dedico questa vittoria alle Fiamme Gialle, il mio gruppo sportivo”. Berrè ha iniziato il suo cammino vincente superando Ramunno per 15-7; a seguire le affermazioni su Romano (15-9), Repetti (15-6) e in semifinale sul campione uscente Miracco (15-12).

 vincitori

Nel pomeriggio si è anche svolta la cerimonia di passaggio delle consegne tra le Città di Acireale e Torino, quest’ultima sede dei Campionati Italiani Assoluti 2015. La bandiera della Federazione Italiana Scherma è passata dalle mani del presidente del comitato organizzatore della kermesse acese, Sebastiano Manzoni, a quelle del sindaco Nino Garozzo; quindi al vice presidente federale Giampiero Pastore, all’assessore allo Sport del Comune di Torino, Stefano Gallo e al presidente del comitato organizzatore dei Campionati di Torino 2015, Alessandro Poggio.

La manifestazione, organizzata dal Club Scherma Acireale, con il patrocinio del Comune di Acireale, del Coni e della Federazione Italiana Scherma, vede protagonista, quale Title Sponsor, CartaSi che, per la prima volta, si affaccia sul panorama della scherma azzurra.

Scrivi