Il fantasista ex Siena è stato convinto dal progetto. Già da domani sarà agli ordini di Pellegrino.

di Gianluca Virgillito

È fatta: Alessandro Rosina è un calciatore del Catania! Atterrato stasera all’aeroporto di Fontanarossa il fantasista di Belvedere Marittimo  è andato a firmare il contratto che lo legherà ai colori rossazzurri per le prossime due stagioni e già da domani sarà agli ordini del suo nuovo allenatore. L’ad Pablo Cosentino è riuscito ad assestare il colpo decisivo alla trattativa con il giocatore, dopo il fallimento del Siena, strappandolo di fatto dalle mani del Latina e del Bologna, che si erano inserite rabbiosamente nelle ultime ore per aggiudicarselo. Grande acquisto per il Catania che può vantare un parco attaccanti di grande livello che assicura a mister Pellegrino ricambi e varianti per il suo gioco. Infatti con l’arrivo del piccolo funambolo classe ’84 che potrà ricoprire il ruolo di esterno d’attacco in entrambe le fasce nel 4-3-3 o di trequartista nel 4-2-3-1, quello etneo è sicuramente sulla carta l’attacco più forte e completo della Serie B e forse neanche in Serie A sarebbe tanto male. A condizione però, come dichiarato dall’ormai veterano Spolli, che “la squadra si comporti da squadra, rimanendo sempre unita per il raggiungimento degli obiettivi”. I vari Calaiò, Leto, Castro, Martinho, Marcelinho, e adesso anche Rosina sono individualmente elementi di grande valore che dovranno calarsi nella realtà della Serie B, interpretare gli schemi di Pellegrino e regalare tante gioie ai tifosi. Alla lista non è stato aggiunto l’albiceleste Gonzalo Bergessio, che sembra essere ormai, salvo clamorosi colpi di scena, promesso alla Fiorentina di Vincenzo Montella. Trattativa complicata, che potrebbe sbloccarsi se, assieme ai quattro/cinque milioni cash, la società viola offrisse a Cosentino una contropartita tecnica: Babacar. Il club gigliato sarebbe disposto a cedere l’attaccante che lo scorso anno ha fatto la fortuna del Modena, realizzando venti reti durante tutta la stagione, in prestito secco, mentre l’ad rossazzurro punta ad ottenere il diritto di riscatto. Staremo a vedere, fino a questo momento il mercato del Catania è stato scoppiettante e intelligente, i presupposti sono i migliori ed anche l’ambiente sembra caricarsi al massimo in vista della stagione del riscatto.

Scrivi