CATANIA – Un concerto che coinvolgerà tutti i sensi. Il prossimo 17 aprile, nella Chiesa Sant’Agata la Vetere di Catania, l’Orchestra di Ottoni formatasi col Progetto Syrano si esibirà sotto la direzione del maestro Alfio Zito. La Brass Orchestra presenterà una serie di musiche del repertorio classico di Piazzolla, Ravel, Verdi, Piovani, Morricone e tanti altri. Una sinfonia di corni, trombe, tube e tromboni che cattureranno l’attenzione del pubblico in uno scenario ricco di storia e profondità.
I protagonisti saranno i giovani del Progetto Syrano, pieni di entusiasmo e amore incondizionato per la musica. I presenti avranno inoltre il piacere di ascoltare le note soliste al corno del maestro Angelo Bonaccorso.
Contestualmente, una grande esposizione accoglierà i visitatori: “Etna, punti di vista”, una mostra del geologo appassionato di fotografia Stefano Pannucci, che ha dato vita a una raccolta fotografica sui crateri secondari dell’Etna e ha messo in scena una mostra fotografica definita dall’esperta Valeria Abramo come “un viaggio iconico e fantastico, una mappa del cuore, come quello scavato nella cava, quella veduta aerea, quasi surreale di chi può scollarsi dal terreno e provare a volare”.
La Project Manager del Progetto Syrano Carmen Fontanarosa, spiega così il debutto dei giovani talenti: «il nostro percorso prosegue con grande entusiasmo. Quello dei giovani artisti che ne fanno parte e personalmente sono molto soddisfatta del lavoro che stanno facendo. Il debutto della Note International Brass Orchestra rappresenta un ulteriore passo avanti in questo bellissimo progetto che continuerà a dare a tanti altri giovani la possibilità di esibirsi e di formarsi con grandi professionisti.» L’appuntamento, allora, è fissato per domenica 17 aprile alle ore 18,30.
Biglietto intero 5,00 euro – Biglietto ridotto (bambini sotto i 12 anni) 3,00 euro.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi