SAN GIOVANNI LA PUNTA – Sarà inaugurato il prossimo 9 novembre, alle 18:30 presso la sede del Dipartimento Regionale della Protezione Civile di via Taormina, 1 a S.G. la Punta, il Corso base di Primo Soccorso organizzato dal CISOM ( Corpo Italiano Soccorso dell’Ordine di Malta ) . Il corso, gratuito, è aperto alla popolazione,  sarà possibile aderire anche in occasione dell’inaugurazione. Il corso, la cui durata è di tre mesi, verterà sul primo soccorso e sulla protezione civile, sono previste esercitazioni pratiche di primo soccorso e un esame finale.

Le lezioni saranno tenute da medici, infermieri e altre professionalità, queste ultime per i moduli extrasanitari , del CISOM.

Alla presentazione saranno presenti le autorità civili, rappresentanti della Protezione Civile e i vertici del CISOM.

Il CISOM – Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, è formato da volontari, tra cui  professionisti del settore sanitario e da soccorritori formati per diversi ruoli e ogni emergenza a terra

e in mare. Sul territorio italiano il CISOM gestisce parte della colonna mobile nazionale di Protezione Civile che si attiva a seguito di emergenze, occupandosi dell’assistenza alla popolazione e dell’allestimento di strutture sanitarie di emergenza.

Nell’ambito del first aid ai migranti nel Mar Mediterraneo, dal 2008 team sanitari operano a bordo dei dispositivi navali della Guardia di Finanza, della Marina Militare e della Guardia Costiera.

Per quest’ultimo Corpo, a cui è demandato il soccorso in mare, oltre a fornire team medici per le unità navali maggiori, il CISOM schiera, presso il Secondo Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania, un medico abilitato all’elirilascio, che interviene H24 a bordo di un elicottero AW139  per la salvaguardia della vita umana in mare. Importante è il contributo dato dai medici catanesi e siciliani nelle attività di soccorso ai migranti nel Canale di Sicilia e, dal mese di dicembre 2015, anche per fare fronte ai drammatici naufragi nel Mare Egeo.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi