PALERMO – Un’interrogazione a risposta urgente scritta è stata presentata per chiedere al governo Crocetta di impedire ai commissari delle Province siciliane la vendita indiscriminata degli immobili di proprietà degli enti, se non per motivi di assoluta gravità e con l’autorizzazione del Governo regionale. L’atto ispettivo è stato presentato dai deputati di Lista Musumeci (Gino Ioppolo primo firmatario, Nello Musumeci, Santi Formica): “Nonostante vi sia incertezza sul futuro delle Provincie regionali, alcuni Commissari nominati dal Governo continuano a dismettere il patrimonio immobiliare provinciale, senza la minima concertazione né con gli enti locali, né con gli organi competenti regionali. Di fatto – aggiungono i deputati – dopo che il commissario di Messina ha messo in vendita i beni immobili della ex Provincia semplicemente per fare cassa, adesso anche il commissario di Palermo ha deciso di vendere uno delle più prestigiose strutture di proprietà dell’Ente, l’albergo “Milocca” di Castelbuono. “Si chiede se la decisione di vendere una struttura dall’accertato valore storico e turistico sia stata sottoposta a verifica da parte delle autorità regionali e comunali, se sono stati formalizzati gli adempimenti di legge previsti, la valutazione effettiva dell’immobile, la sua cedibilità in funzione del valore storico e turistico e gli eventuali diritti di prelazione”.

 

Scrivi