Catania – Dopo neanche tre mesi dal loro insediamento i due dipendenti dell’ex Provincia Regionale di Catania, componenti del consiglio d’amministrazione della Pubbliservizi, partecipata dell’ente di Palazzo Minoriti, saranno sostituiti ma non è una bocciatura.

Chantal Colombrita e Angelo Castorina starebbero per lasciare il loro incarico, in realtà più che di una bocciatura per il loro operato, sicuramente relativo considerato il breve periodo messo a loro disposizione con tanto di agosto nel mezzo, si tratta probabilmente di una scossa di assestamento nei sempre mutabili equilibri della politica regionale.

Chantal Colombrita, secondo voci di corridoio, sarebbe stata indicata da Antonio Fiumefreddo presidente di Riscossione Sicilia e, fino ad ora, assessore mancato della giunta Crocetta, perché non gradito da parte del P.D.

0ead1b7-300x300Angelo Castorina, invece, sarebbe stato indicato per la sua storica amicizia a esponenti dell’aria di centro, adesso spostatisi a sinistra.

Il presidente della Pubbliservizi Adolfo Maria Messina non ha escluso l’avvicendamento, anzi lo ha confermato “nessun terremoto ma un giusto avvicendamento, vogliamo riqualificare il C.D.A. Non so chi sarà nominato, ma credo che si tratti di dirigenti di alto profilo”. Ma fino a questo momento l’unico nome che circola negli ambienti del Centro Direzionale Nuovaluce e nei viali alberati delle Ciminiere, dove ha sede la Pubbliservizi, è quello del funzionario Salvatore Vicari, che avrebbe come sponsor politico l’onorevole Marco Forzese esponente del Megafono-Pse.

Top secret invece l’altro nominativo che dovrebbe scaturire comunque sempre nell’ambito dei partiti che sostengono il governatore Crocetta.

Daniele Lo Porto

Scrivi