Ho cercato disperatamente una buona notizia con cui cominciare l’anno e non solo l’ho trovata, ma è una notizia frutto della crisi. Eccola:

“Diminuiti del 30% i feriti causati dai botti di capodanno, e nessun morto”.

Evidentemente tanta gente, dovendo scegliere per via della crisi fra il panettone e i petardi, ha optato per il primo. E così molti superbotti come il “pallone di Maradona”, l’ancora più grosso “Ratzinger” e il micidiale “Finanziaria” da 15 kg (15!!!) di polvere pirica sarebbero rimasti invenduti.

Sembra che siano in corso trattative fra i produttori e l’ISIS.

Carlo Barbieriimgselt

Scrivi