​CALTAGIRONE – Granieri, operosa frazione agricola di Caltagirone, celebra fino a venerdì 29 agosto i festeggiamenti in onore del patrono San Giovanni Battista, promossi dal comitato parrocchiale col patrocinio del Comune: gli appuntamenti, fra celebrazioni liturgiche e manifestazioni folkloristiche e musicali, culmineranno proprio venerdì, alle 20, nella processione del simulacro con la partecipazione delle autorità civili e militari.

Sabato 30 e domenica 31 agosto, su iniziativa dell’assessorato comunale agli Eventi e alle Frazioni in collaborazione con l’associazione “Quelli che Granieri” e con il contributo dell’assessorato regionale alle Risorse agricole e alimentari, vi si svolgerà la Sagra dell’uva, con la degustazione di un prodotto assai apprezzato per la sua qualità, peraltro riconosciuta attraverso il marchio Igp.​ La “due giorni” prevede, sabato 30 agosto, alle 19,30, una conferenza sul tema: “Uva da tavola e prospettive future” e, alle 21, un saggio di ballo della scuola “Dreaming Dancer” e balli in piazza; domenica 31 agosto, alle 18,30 celebrazione eucaristica, alle 19,30 inaugurazione della sagra con benedizione dell’uva da tavola, preghiera di ringraziamento per il raccolto, degustazione dell’uva e di prodotti tipici, alle 20,15 spettacolo con parata delle majorettes a cura della “Twirling Asd” di Niscemi e, alle 21, Nik Celentano in concerto.

“La Sagra dell’uva – sottolinea il sindaco Nicola Bonanno – rappresenta un evento attraverso cui si valorizza un prodotto tipico dalle grandi qualità, che è il risultato della perizia dei nostri agricoltori”. “La festa di San Giovanni Battista e la Sagra dell’uva – afferma l’assessore agli  Eventi e alle Frazioni, Fabrizia Palazzo – contribuiscono a dare voce a quanto di più significativo la comunità esprime e costituiscono anche l’occasione, per i visitatori, per tuffarsi in un’atmosfera dalle indubbie suggestioni”.

 

 

 

 

Scrivi