CATANIA − Era il 2005 quando, nell’aula 24 dell’ex Monastero dei Benedettini, Radio Zammù muoveva i primi passi come laboratorio della Facoltà di Lingue e Letterature Straniere. Di lì a poco arriva la consacrazione a radio ufficiale d’ateneo e la trasmissione in FM. Grazie alle idee innovative e coraggiose, Radio Zammù viene invitata a partecipare a programmi Rai (Uno mattina, Che tempo che fa) e presso emittenti nazionali (Radio Deejay, M2o, Radio3) e le vengono dedicati articoli sulla stampa italiana e internazionale (Panorama, Corriere della Sera, La Repubblica, The Guardian). Arrivano anche premi e riconoscimenti, come quello per il miglior format – ricevuto nel 2014 al FRU (Festival delle Radio Universitarie) a Novara – o il secondo posto come miglior speaker conseguito quest’anno dalla giovane Benedetta Intelisano. Radio Zammù festeggia il suo decimo compleanno giovedì 24 ottobre a partire dalle 19 proprio all’ex-Monastero dei Benedettini, sua sede storica e sua prima “casa”, con un party a ingresso libero a base di musica: un momento per ricordare, per guardare al futuro e ai nuovi successi ma soprattutto per divertirsi insieme agli studenti dell’Università di Catania, alle “matricole” e a tutti i catanesi. Si esibiranno dal vivo: Nigga Radio, Basse Frequenze, Figli dell’Officina, Dancemalora e Mario Venuti; seguiranno i dj-set dei selector di Radio Lab, e ancora: mercatino dell’handmade, area ristoro, live tweeting e aggiornamenti social in tempo reale (hashtag: #zammu10) per permettere anche a chi è lontano da Catania di seguire l’evento. Radio Zammù va in onda sui 101.00 FM del Gruppo Radio Amore. Dal 1° gennaio 2015 è sotto la gestione tecnico-artistica dell’Associazione Catania Lab, già editrice di Radio Lab.

Scrivi