Raffaele Lombardo, ex governatore della Sicilia condannato in primo grado per concorso esterno ad associazione mafiosa, colleziona fucili da caccia. Ne ha quaranta, per l’esattezza. La polizia di Catania ha scoperto però che ben 15 non erano regolarmente detenuti. “Una mera dimenticanza” si è giustificato lui. “Quindici mere dimenticanze” vorrei correggere io… più due. Due fucili, infatti, mancherebbero all’appello: sarebbero stati ceduti senza che la cosa sia stata comunicata alle autorità. Ovviamente è scattata la denuncia per detenzione illegale di armi e sono stati avviati accertamenti. Sfortunate dimenticanze? Assolutamente sì: quindici più due fa diciassette, un numero che, si sa, imgseltporta sfiga.

Carlo Barbieri

 

Scrivi