La Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Tributaria di Ragusa, nell’ambito dei servizi di controllo economico del territorio, ha individuato una grandissima area destinata a discarica abusiva.

GdF Ragusa (2)In particolare le Fiamme Gialle, avvalendosi del supporto tecnico di funzionari del settore territorio ed ambiente della Provincia Regionale di Ragusa, hanno sottoposto a sequestro un’area privata di Contrada Dirillo, a cavallo tra i comuni di Vittoria ed Acate, estesa per oltre 60 ettari. Nel sito sono stati scoperti enormi cumuli di materie plastiche provenienti dalle serre agricole, imballaggi per i prodotti ortofrutticoli, cumuli di cemento, materiali ferrosi ed edili, vetro, pneumatici dismessi e lastre di eternit.

Le materie plastiche accumulate illecitamente ammontano a circa 50 tonnellate, gli scarti dell’edilizia a 725 tonnellate, i paletti in cemento a 100 tonnellate e le lastre di eternit a 5 tonnellate. I finanzieri hanno inoltre accertato che il sito è stato di recente utilizzato per bruciare enormi cumuli di materie plastiche, sottraendole al regolare smaltimento. L’accumulo della plastica e in particolare laGdF Ragusa (1) sua combustione provoca lo sversamento nel terreno di liquidi e sostanze altamente nocive per il suolo e le relative falde acquifere come diossine e policlorobifenili mentre nell’aria si liberano idrocarburi policiclici altamente inquinanti.

Il proprietario dei terreni dove si trova la discarica abusiva è stato deferito all’Autorità giudiziaria mentre sono in corso ulteriori indagini per individuare i responsabili degli incendi dolosi delle materie plastiche.

Alessandro Famà

Scrivi