Riceviamo e pubblichiamo.
RANDAZZO – A nome delle associazioni antiracket ed antiusura del Sistema Confcommercio Imprese per l’Italia di Catania, desidero esprimere totale vicinanza e solidarietà all’amico Daniele Sindoni, dirigente Confcommercio e Presidente dell’Associazione Antiracket ed Antiusura “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Randazzo, al quale mercoledì notte hanno incendiato l’autovettura con gesto vile e fortemente intimidatorio.
Nei mesi scorsi si erano registrati episodi di minacce, furti e danneggiamenti nei confronti di un altro dirigente Confcommercio impegnato sul fronte antiracket ed antiusura a tutela della libertà di impresa.
La misura adesso è colma. Sappiano le organizzazioni mafiose che non ci lasceremo intimidire, anzi, tali eventi delittuosi sono il segnale e la conferma che la nostra azione a favore della libertà di impresa viene ritenuta da loro incisiva e fastidiosa.
Pertanto, si invitano la Presidenza Provinciale, Regionale e Nazionale della Confcommercio Imprese per l’Italia ad esperire ogni iniziativa necessaria nei confronti delle preposte autorità locali e nazionali atte a garantire, evitando pericolose sottovalutazioni, la libertà di azione di chi quotidianamente ed in maniera gratuita contrasta l’arroganza mafiosa che condiziona, purtroppo, la crescita economica e sociale della nostra isola.

 

Dott. Claudio Risicato

Coordinatore Prov.le Associazioni Antiracket

Sistema Confcommercio Imprese per l’Italia di Catania

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi