Forzese, un segnale forte che non deve rimanere isolato

Il neo assessore all’Economia, Alessandro Baccei, ha rifiutato l’auto blu e ha chiesto una Panda bianca. Una semplice utilitaria,di quelle usate dai dirigenti regionali, meravigliandosi del fatto che tra i primi problemi che gli sono stati posti a Palazzo d’Orleans ci fosse anche la scelta dell’autista al quale, ovviamente, ha rinunciato.
Nel suo primo giorno di lavoro in Sicilia, dunque, Baccei si è dapprima spostato a piedi fino all’asessorato e poi per andare all’Ars, si è mosso con la Panda.
Inutile dire che la scelta dell’assessore  ha creato non pochi malumori tra gli autisti della Regione che guidando le auto blu si garantiscono, ogni anno, molte ore di straordinario.
In merito alla scelta dell’Assessore all’economia, Alessandro Baccei, è intervenuto con una nota l’On. Marco Forzese, deputato all’Ars.
“Ho appreso la notizia secondo cui il neo-assessore all’economia alla Regione Sicilia, Alessandro Baccei, abbia rifiutato l’auto blu chiedendo, in cambio, una Panda bianca. Accolgo favorevolmente le sue intenzioni, ma mi chiedo: occorreva un “supertecnico” a Palazzo D’Orleans per assistere ad un evento simile?”,
“Questo è un segnale forte e chiaro di cambiamento: ma gli altri assessori seguiranno la stessa linea del collega? Che faranno? La volontà di cambiamento deve partire da tutti e non solo da una voce. Spero che sia l’inizio di un cambiamento di rotta capace di coinvolgere il nuovo Governo regionale”.

S.R.

Scrivi